Scherzi da fare agli sposi: quello che non osavate pensare!

Agnese Faccio
Scherzi da fare agli sposi:l'impensabile

In termini di scherzi da fare agli sposi non si mettano briglie alla fantasia, giusto qualche freno per preservare la salute di tutti e per ricordare che è pur sempre il loro giorno e che il gioco è bello quando dura poco! 

Bon ton solo come spolverata!

Comunque (abbiamo controllato) non esiste un vero e proprio galateo con regole da rispettare quando si fa uno scherzo agli sposi, quindi… Largo a tutto quello che non osavate pensare ma che ora potrete programmare di fare ai nuovi consorti il giorno del loro matrimonio!

Amici, testimoni, parenti degli sposi: nel caso ancora vi sentiste intimoriti o titubanti, ricordatevi che quel giorno i due protagonisti si sentiranno pieni di responsabilità e che vorranno avere non solo un giorno perfetto, si sentiranno anche in dovere di esserlo!

A voi il compito di liberarli un po’ da tanta tensione e di alleggerire il clima, che sia una vera festa insomma! Con sorrisi ovunque e risate in sottofondo!

Scherzi da fare agli sposi: un percorso divertente!

Procediamo con ordine, se non vogliamo darci un contegno creiamo almeno un percorso!

Ci sono scherzi da fare agli sposi per ogni momento di quel giorno. Dai preparativi al ritorno a casa. Segnatevi bene le tappe e iniziate a farvi stuzzicare le idee!

In principio…

Ogni coppia ha la sua storia che sicuramente merita di essere raccontata. 

A voi il compito di farvi narratori e investigatori raccogliendo quante più facce buffe e aneddoti potrete. 

Da bravi menestrelli sta infatti a voi raccontarla in maniera alternativa: partite normalmente e mettendoci pure un pizzico di romanticismo, dopodichè però, quando li vedrete belli rilassati, sfoderate proiettate le foto imbarazzanti che pensavano di non avere più e che voi salverete dall’oblio.

Teatralità, teatrino e narrazioni spassose e appassionanti quindi.

Potete raccontare fatti già accaduti o previsioni irriverenti e divertenti future per la vita quotidiana così: prendete un telo, foratelo in modo tale che gli sposi possano infilarci le teste, disegnate o applicate dei vestiti bizzarri, meglio ancora se invertiti, i vestiti femminili allo sposo e quelli maschili alla sposa.

A spuntare saranno anche le braccia di una coppia di amici che dietro al lenzuolo mimeranno e interpreteranno le azioni che lo speaker chiederà relativamente al quotidiano della coppia.

Una cerimonia che non avevate osato pensare!

Eccoci, marcia nuziale in sottofondo, il momento del grande Sì è arrivato! 

Non vogliamo proporvi i soliti scherzetti, anche se consultando tradizioni, usanze e superstizioni legati al matrimonio, potreste trovare diversi stimoli! 

Per ora vi avvisiamo: avrete bisogno di coinvolgere altre persone, meglio se sconosciuti dagli sposi. 

Più precisamente partiamo parlando dello sposo, che, emozionato come mai lo avevate visto, attende l’arrivo della sua bella in abito bianco. E qui viene sfruttato il fatto che quest’ultima è, tradizionalmente, sempre in ritardo, per far perciò arrivare una sposa alternativa, giusto per creare un po’ di scompiglio generale fin dall’inizio.

Non dimentichiamoci della sposa, sarebbe sicuramente interessante immortalare la sua faccia se nel frattempo fosse giunta anche lei e vedesse un’altra donna al suo posto. 

Comunque, anche così non fosse, chiedete all’autista della sua auto, una volta davanti alla chiesa, e con tutti gli occhi puntati e frementi, di sgasare e scappare con lei sopra per un inaspettato giro dell’isolato.

Finalmente sposi! Applausi, coriandoli, riso, bolle di sapone o tutto insieme, ma…

Se siete partiti per tempo e avete un buon numero di nomi pronti a spalleggiarvi, potreste organizzare anche un flash mob a sorpresa. Fuori dalla chiesa o al ristorante.

Sicuramente animerà e divertirà tutti, sorprendendo gli sposi. 

Questi ultimi poi rimarranno proprio a bocca spalancata se sceglierete di farlo magari in perfetto stile danza maori e a suon di un collettivo “Ka mate, ka mate, Ka ora!” rivisitato magari con il tono di un coro calcistico e degli slogan tifosi quanto ironici su di loro!

No scherzi, no party!

Quando si parla di scherzi da fare agli sposi ogni momento è quello giusto, ma il ricevimento è proprio l’attimo perfetto! Qui ve ne proponiamo un paio, ma se volete averne di più, 50 per l’esattezza, ecco per te la guida definitiva ai giochi per matrimonio!

E poi, se foste proprio insaziabili, vi aggiungiamo anche questi articoli tratti dal nostro blog!

Il tema è sempre quella degli scherzi da matrimonio, memorabili, divertenti, scegliete voi!

Torniamo però al ristorante, molto semplice e sempre divertente è nascondere tra i cuscini sulle sedie degli sposi, quei palloncini che simulano bene gli effetti di un po’ di aria in pancia… Possibilmente prima ricreate un momento serioso e richiamate l’attenzione di tutti.

Il taglio della torta può essere ancora più epico se arriva un dolce che non è quello che avevano ordinato gli sposini, magari con auguri di battesimo sopra, o la stessa ma in versione davvero molto mignon

C’è anche chi ha avuto il coraggio di farne ricreare una uguale e rovesciarla “accidentalmente” mentre gliela portava. Dovete valutare in base a quanto siete temerari e organizzati a subire le conseguenze. 

Se al dolce preferite invece il salato, interpellate lo staff di cuochi e camerieri e chiedete loro di servire una portata scherzosa: due (di numero) penne in bianco con una foglia di basilico per esempio con un nome molto sofisticato a farcire il tutto.

In alternativa, scusandosi per il disguido, avviseranno che è tutto bruciato e si accingeranno a prendere le ordinazioni per il Mcdonald’s più vicino.

Questa vita è una giungla!

Preannuncio di qualsiasi viaggio di nozze avranno scelto, fate provare agli sposi il brivido di un safari in una vera e propria giungla di invitati scatenati!

Stampate alcune teste di animali, incollatele su dei cartoncini rigidi e attaccatele a delle bacchette.
Procuratevi una pistola con le freccette a ventosa, o ad acqua.

In testa due cappelli da esploratori e, indispensabile per lo scherzo, una sedia da ufficio con le rotelle come personalissima auto da safari (se l’addobbate sarà ancora più d’effetto) .
Distribuite dunque per la sala le sagome degli animali stampati, date alla sposa le pistole cariche e fatela sedere sulla sedia. Lo sposo dovrà spingere la sua dolce metà per tutta la sala e lei dovrà sparare a tutte le bestie feroci che incontrerà tra i tavoli con un rumoroso count-down di accompagnamento da parte di tutta la sala.

Dopodiché… Invertiamo i ruoli!

In questa proposta si riprende il corteggiamento nel mondo animale, come?!? Si chiede allo sposo di danzare come alcuni animali (scimmia – leone – cigno) per corteggiare la sua bella.
Anche la sposa si muoverà per accogliere o meno la proposta.

Dopo un po’ ci si rivolge al pubblico per capire se sono soddisfatti o meno, se non lo sono la sposa deve
rifiutare lo sposo facendo il verso dello stesso animale.

Tutto in famiglia!

Un modo per sorridere è sicuramente quello di chiamare in gioco anche la presenza dei nuovi suoceri e delle famiglie: d’origine e acquisite.

Tanto per cominciare: preparate due scatole di cartone, vedete voi se decorarle con scritte divertenti o stamparci le foto degli sposi, riempitele con qualcosa, oppure no, non è infatti questa la cosa importante! Lo scopo del gioco è infatti riuscire ad impacchettare le due scatole soltanto con l’aiuto di una mano, l’altra la metterà il suocero o la suocera.

Le due famiglie allargate mettercela tutta per vincere la sfida. Che ne dite poi di rendere ancora più divertente la sfida e proporre una nuova manche con impacchettamento del suocero stesso? Mi raccomando, sempre una mano sola a disposizione dello sposo, l’altra la dovrà mettere proprio chi si auto-impaccheterà!

Preparate i fazzoletti, lacrima di commozione (ma non solo) in arrivo!

Un altro modo semplice e d’effetto per coinvolgere gli sposi, le loro famiglie e tutti gli invitati, può passare attraverso lo scherzo della cipolla: un gioco molto carino che non richiede troppo tempo per la preparazione.

Preparate un bel piatto di cipolle per le due squadre e date il via al gioco con una base musicale strappalacrime. Le due controparti dovranno tritare e sminuzzare più cipolle possibili con l’unico scopo di non piangere.

Casa dolce casa!

Ed è arrivato il momento di lasciare un po’ di intimità ai novelli sposi!

Ma che amici sareste se non ci foste nel momento del bisogno? E sì, parliamo proprio di bisogno fisico. Ricoprite il wc di uno strato molto trasparente e molto teso di pellicola… Non aggiungiamo altro, lo faranno loro!

Che poi in casa si deve poter entrare! 

Cospargete il prato, il cortile o l’ingresso di bicchieri colmi d’acqua, solo la più irraggiungibile conterrà le chiavi.

I nostri eroi finalmente varcano la porta di casa ma in essa trovano degli oggetti spostati, per esempio sedie messe al contrario rispetto al tavolo, tazze e cucchiai sopra il lavandino del bagno, oggetti che dovrebbero stare in cucina nella camera da letto e viceversa.

Attenzione, ricorda che per quanto indimenticabile, il matrimonio è un giorno veramente emozionante quanto stressante! Probabilmente i due innamorati saranno molto stanchi, è importante non esagerare o evitare proprio se le sapete essere persone piuttosto pignole.

Di scherzi su questa notte infatti ne troverete davvero un numero infinito, noi però vi suggeriamo di lasciarli riposare, ci penserà il giorno dopo “l’agenzia di viaggi” presso cui hanno prenotato la luna di miele a contattarli per avvisarli che purtroppo il loro viaggio è annullato in quanto…

La scusa trovatela voi, noi vi abbiamo ispirato abbastanza, mi raccomando però, che vi sia un lieto fine!

 

Se questo contenuto ti è piaciuto, condividilo e aiuterai altre coppie a crescere e ad amarsi ancora di più

Facebook
Twitter
Pinterest
Tumblr
WhatsApp
Telegram

Lascia un commento

Seguici sui Social Media

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti

Potrebbero interessarti anche