×
/ C'è posta per la vostra coppia! / La battaglia tra ordine e disordine
La battaglia tra ordine e disordine

La battaglia tra ordine e disordine

Quante volte provi fatica in quello che fai? Quante volte la pigrizia prende il sopravvento? Una delle cose che Nicoletta Musso dice più spesso è questa: costruire una felicità di coppia è faticoso! Una grandissima e bellissima fatica! Si dà sempre per scontato che amare sia facile, automatico e immediato ma invece è faticoso. E […]

Categoria: C'è posta per la vostra coppia!

Articolo di: Marco Mattio

Quante volte provi fatica in quello che fai? Quante volte la pigrizia prende il sopravvento?

Una delle cose che Nicoletta Musso dice più spesso è questa: costruire una Felicità di coppia è faticoso! Una grandissima e bellissima fatica!

Si dà sempre per scontato che amare sia facile, automatico e immediato ma invece è faticoso. E sai perchè? Perchè siamo stati progettati così!

Ma come, ti chiederai? È evidentemente un bug del nostro essere uomini, un errore di progettazione!

Ti spiego meglio: immaginati di tornare indietro di qualche centinaia di migliaia di anni in un mondo in cui il frigo non esiste e in cui non ci sono molte certezze.

Ecco, il nostro cervello più antico (quello che gestisce il nostro istinto) arriva proprio di lì e si basa su due semplicissimi principi: avere paura e risparmiare energia.

Il primo principio ti permette di garantirti la sopravvivenza: c’è un pericolo? Scappa! Non pensare e mettiti in salvo! L’istinto è quello di preservarti, non certo quello di combattere una bestia feroce!

Il secondo principio è questo: non sprecare energie! Mangia il più possibile perché non sai domani come ti nutrirai e non disperdere energie se non strettamente necessario a procurare altro cibo nell’immediato.

Quindi il nostro cervello è predisposto a spendere energie per ricevere un risultato nell’immediato (cacciare la preda) ma non è in grado, in modo automatico, di dedicare energie a qualcosa che può portare un risultato distante e incerto nel tempo.

Se guardi in faccia questa cosa comprendi perché di fronte al cambiamento facciamo così fatica e perché l’istinto in amore non aiuti. Di fronte alle bestie feroci (che oggi spesso dobbiamo affrontare interiormente) l’istinto ci porti a scappare.
La nostra parte istintuale ci dice di scappare da quella relazione che ci costerebbe troppo impegno e fatica. L’istinto ci propone di pensare all’immediato e non di progettare un futuro!

È proprio però superando quella fatica che riusciamo a diventare persone felici e appagate nel tempo. Andare contro quell’istinto, superare noi stessi, evolverci, ci permette di passare dal sopravvivere al “vivere profondamente realizzati”.

L’istinto porta a preservare la specie ma la ragione, l’intelligenza, la conduce all’evoluzione, a migliorarla a passare ad un altro livello in cui c’è molto di più: c’è un senso più profondo che la semplice sopravvivenza, un significato della propria vita e dell’amare, una gioia immensa del donare e del ricevere.

E sì, tutto ciò oltre ad essere bellissimo comporta impegno e fatica.
Ma è anche la ragione per cui esistiamo, come singoli e come coppia!

 

Buona fatica di coppia!

_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *