×
/ Attorno alla coppia / Crisi di coppia: quando è un’opportunità
Crisi di coppia

Crisi di coppia: quando è un’opportunità

Parliamo di crisi di coppia ma, prima di procedere nella trattazione del tema, desidero chiederti: Ti sei mai chiesto/a che cosa significhi il termine “crisi”? Conosci la sua etimologia? Ebbene il termine crisi deriva dal latino “crisis”: scelta, decisione. Le crisi ci catapultano, infatti, in un terreno impervio, scostante e imprevedibile: quello del cambiamento. La […]

Categoria: Attorno alla coppia, coppie e figli

Articolo di: Agnese Faccio

Parliamo di crisi di coppia ma, prima di procedere nella trattazione del tema, desidero chiederti:

Ti sei mai chiesto/a che cosa significhi il termine “crisi”? Conosci la sua etimologia?

Ebbene il termine crisi deriva dal latino “crisis”: scelta, decisione. Le crisi ci catapultano, infatti, in un terreno impervio, scostante e imprevedibile: quello del cambiamento.

La vita intesa come cambiamento

Se ci pensi però la vita è in continuo cambiamento ed evoluzione, un’evoluzione che comporta accadimenti positivi e negativi.

Tra questi ultimi la vita molto spesso ci pone davanti ad alcune scelte, fondamentali per la nostra esistenza. Queste ultime io le definirei più che scelte “opportunità”, perché ci permettono di poter riprendere in mano la nostra vita e ci concedono la possibilità di rialzarci.

Affrontiamo quindi qui uno di questi grandi cambiamenti: la crisi di coppia!

É normale ed è possibile che le coppie prima o dopo possano giungere ad un momento di crisi di coppia, di avversità o di conflitto. Come in tutte le storie di vita, anche in quelle più belle, e come in ogni favola, ci possono essere dei momenti di down, ma ciò non deve spaventare. Tutto ciò fa parte degli alti e bassi della nostra linea della vita.

Se ti trovi in difficoltà con il tuo partner o con il tuo coniuge, se senti di essere giunto in un momento di crisi di coppia, se senti di non stare bene e se ti senti dove non dovresti o vorresti essere, cogli l’occasione per modificare ciò che non va della tua vita, accogli il cambiamento perché solo così facendo potrai trarre da questo i benefici più utili.

Prendi la forza di scegliere e scegli il tuo bene!

Certo è che per accogliere nel giusto modo il cambiamento si deve avere il coraggio di ammettere che c’è qualcosa che non va, serve la forza di ammettere che sussiste una crisi di coppia! Sicuramente non è facile farlo ma, fidati, non è nemmeno impossibile. Inizia a prendere coscienza e consapevolezza di ciò e avrai già fatto metà del lavoro.

Quando si è consapevoli di una situazione si ha anche il coraggio di ammetterla e quindi, eventualmente, di chiedere aiuto o supporto nell’affrontarla e nel gestirla.

Metodi per gestire la crisi di coppia

Molto spesso una crisi di coppia può nascere da una difficoltà comunicativa o dalla incapacità di adottare una comunicazione efficace. É quindi molto importante ristabilire una comunicazione di coppia e abbattere quindi il muro dei “non detti” e delle cattive interpretazioni. Questo è già un primo passo verso la gestione della crisi di coppia.

Il metodo della mediazione familiare per affrontare una crisi di coppia

Un metodo molto utile, dopo aver preso consapevolezza di quello che si sta vivendo, è quello di chiedere aiuto ad un esperto, per il proprio bene e per quello della propria famiglia e soprattutto per tutelare eventuali figli, che non devono mai essere esposti al conflitto.

Tra questi la mediazione familiare, ancora troppo poco conosciuta, è un ottimo metodo per gestire il conflitto di coppia e più in generale una crisi di coppia.

Ne hai mai sentito parlare?

La mediazione, facilitando la comunicazione, aiuta ad identificare tutti i problemi che occorre affrontare in un accordo completo per la separazione dei coniugi. Oppure, più in generale, aiuta a trovare un nuovo equilibrio familiare in seguito ad un evento conflittuale o ad una crisi di coppia.

Aiuta ad eliminare la dolorosa atmosfera vincitore-vinto che è tipica delle separazioni giudiziali e di ogni tipo di conflitto. In mediazione familiare si realizza la ricerca reciproca di una soluzione ragionevole; nessuna delle parti può vincere danneggiando l’altro.

Il vostro mediatore, infatti, vi aiuterà a prendere le vostre decisioni a proposito dei futuri accordi relativi alla vostra riorganizzazione familiare in seguito ad una crisi di coppia.

Grazie all’intervento della mediazione familiare i genitori o i protagonisti di una crisi di coppia ritrovano la capacità di comunicare, confrontarsi e raggiungere quindi soluzioni sensate, efficienti, efficaci e soprattutto condivise. Perché…“Chi non ascolta l’altro, non ascolta se stesso”.

Inoltre, al fine di gestire una crisi di coppia, la metodologia della mediazione familiare si fonda sull’utilizzo di un preciso susseguirsi di tecniche operative e la sua etica è rivolta a preservare l’autodeterminazione delle parti.

Solo voi siete i protagonisti della vostra vita e della vostra crisi di coppia quindi solo voi potete decidere i contenuti delle vostre decisioni. Il mediatore vi assisterà e vi supporterà nel trovare il giusto modo per farlo andando a tutelare i vostri interessi e i vostri figli.

Abbi il coraggio di accogliere il cambiamento e vedrai, sarà il tuo carburante per una nuova riorganizzazione familiare e un nuovo equilibrio.

Anche la crisi di coppia quindi può essere interpretata come l’opportunità di cambiare e di evolversi alla ricerca del nostro bene e della nostra stabilità emotiva.

Dott.ssa Carolina Richiedei

_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *