Quanto riesci a stare in apnea?

Ciao,
buona festa delle Liberazione! 😎

Oggi c’è una super novità da presentarti, un nuovo percorso tenuto da Nicoletta Musso per aiutare chi desidera trovare (o ritrovare) il proprio senso, la propria missione personale e di coppia. Ci saranno 2 “declinazioni” dello stesso cammino e oggi apriamo le iscrizioni al percorso personale: è adatto a chi è single o a chi è in coppia ma vuole fare il percorso singolarmente senza il proprio partner. Saranno 3 incontri in gruppo, on line, in cui condivideremo un po’ del nostro vissuto e della nostra esperienza per arricchire noi stessi e gli altri.

Se ti interessa trovi il link qui.

Questa settimana mi sono imbattuto in un test che aiutava a misurare la propria capacità polmonare e mi è venuto spontaneo chiedermi quanto tempo sia possibile rimanere in apnea.

Prima di fare qualche considerazione vorrei chiederti di provare a contare quanti secondi riesci a stare senza respirare! Prova a farlo ora!
Pronti via!
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

Non mi vergogno a dirlo: io non supero il minuto, sono arrivato (impegnandomi) a 55 secondi.
Con un po’ di preparazione forse potrei sorpassarlo ma di certo sono lontanissimo dai 4 minuti che il nostro campione apneista Umberto Pelizzari sarebbe in grado di “garantirci” dopo una giornata di corso e allenamento.

Ed è certo che il record del mondo di apnea statica di 24 minuti e 3 secondi, detenuto da Aleix Segura, sia pura fantascienza.

Ci sono tantissime considerazioni però che mi vengono in mente su questo tema della respirazione e ne ho scelte per te 2.

La prima è questa: per quanto tu possa impegnarti mentalmente impiegando tutta la tua forza di volontà, ad un certo punto il tuo corpo ti difenderà da te stesso/a e inalerà ossigeno! Questa cosa è istintiva e non potrai mai quindi costringerti a smettere di respirare fino allo svenimento.

La seconda cosa è più sottile: perché se il nostro corpo ha bisogno di ossigeno ogni minuto, per tante altre cose importanti della nostra vita crediamo che si possa stare in apnea per giorni, settimane, mesi?!?

Accettiamo di stare in apnea sul lavoro, attendendo una boccata d’ossigeno nel weekend. Crediamo che la nostra anima possa vivere bene anche senza respirare e senza donarle con continuità qualche momento di bellezza e di arricchimento.
Infine, crediamo anche che la nostra relazione di coppia possa vivere a lungo in apnea, senza respirare, senza donarle un momento di amore esclusivo di presenza reciproca e tenerezza.

Ma soprattutto, che senso ha tenere la nostra relazione in apnea?
Cosa dovremmo guadagnarci?

Una relazione piena non porta via ossigeno ai singoli, anzi è un polmone che rilascia ossigeno nella vita di entrambi e con un po’ di impegno e organizzazione possiamo davvero nutrirla e renderla una fonte preziosa di ossigeno per entrambi e per gli altri!

Un abbraccio pieno di ossigeno❤️
che festeggia insieme a voi la liberazione!

Se questo contenuto ti è piaciuto, condividilo e aiuterai altre coppie a crescere e ad amarsi ancora di più

Facebook
Twitter
Pinterest
Tumblr
WhatsApp
Telegram

Lascia un commento

Seguici sui Social Media

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti

Potrebbero interessarti anche