Qual è il giusto tempo per un'invenzione?

Ciao,
buon mese di maggio!

Sembra incredibile ma siamo già alla diciottesima settimana dell’anno. E noi siamo qui con delle novità super!

Mercoledì alle 20.30 ci incontreremo con il nuovo percorso tenuto da Nicoletta Musso: LIFE PLAN. Ci concentreremo sulla ricerca del nostro senso più profondo e sulla nostra missione personale di vita. Sono a disposizione gli ultimi 8 posti, non aspettare all’ultimo momento se intendi partecipare che potresti rimanere fuori!

Domani metteremo online il nuovo sito Briicks, ci vorrà un bel po’ di lavoro per fare la migrazione correttamente perché negli anni in nostro sito è diventato davvero molto articolato e complesso, quindi il sito potrebbe andare offline per qualche ora. Scusaci fin da ora per eventuali disagi che questo comporterà.

Siamo in fase di chiusura della progettazione di Love Mountain e confidiamo di mandare in stampa il poster proprio questa settimana. Questa nuova esperienza di crescita di coppia proporrà piccole sfide di coppia per crescere la complicità e l’amore. Sarà possibile nel nuovo sito registrarsi all’offerta di lancio che proporremo.

Se ti chiedessi quando secondo te è stato commercializzato il primo tablet che cosa mi diresti?

È una decina d’anni che i tablet sono supporti digitali ampiamente diffusi ed il merito (se così si può dire) va riconosciuto alla Apple che nel 2010 presentò al mondo il primo iPad e venne seguita a ruota da Samsung con il GalaxyTab.

Quello però non ci ricordiamo, vuoi perchè quel fatto ebbe uno scarso impatto nelle nostre vite, ma anche perchè la Apple fu sempre molto brava nel concentrarsi sui propri successi e altrettanto nel nascondere gli insuccessi, è che l’azienda commercializzò il suo primo tablet 17 anni prima. Nel 1993 aveva infatti immesso sul mercato il NEWTON MESSAGE PAD il suo primo tablet, senza riscontrare alcun particolare successo e dovendo così ritirare il prodotto dopo poco tempo a causa delle scarse vendite.

Spesso crediamo che per generare un impatto significativo nella vita delle persona basti avere l’idea giusta. Per esempio crediamo che per dare una svolta ad una relazione serva solo l’espediente giusto: quella cosa magica che ci farà svoltare!

Ciò che invece serve è: il giusto tempo. Certo Apple era stata luminare, si era dimostrata davvero avanti, ma in quello specifico caso era davvero troppo in anticipo! Si era presentata al party alle 11 di mattina quando la festa sarebbe partita alle 20.30. 😂

Serviva del tempo perché le persone potessero “digerire” quella tecnologia, acclimatarsi attraverso la sempre più diffusa adozione degli smartphone e soprattutto che la diffusione di internet rendesse i tablet davvero utili.

La verità è che ogni cosa ha bisogno del giusto tempo, è così per ogni invenzione e scoperta tecnologia. Ogni pensiero è sempre frutto del suo tempo e così anche l’amore ha bisogno di tempo per radicarsi, espandersi, maturare ed essere accolto e nutrito.

Questo non è certo il modo per trovare una scusa: “eravamo perfetti, ma non era il giusto tempo per il nostro amore”, al contrario è un motivo di incoraggiamento: con il tempo la tua relazione può guadagnare ancora più amore, può crescere e rendervi sempre più “pronti all’amore”.

Un abbraccio perfetto per oggi
❤️

Se questo contenuto ti è piaciuto, condividilo e aiuterai altre coppie a crescere e ad amarsi ancora di più

Facebook
Twitter
Pinterest
Tumblr
WhatsApp
Telegram

Lascia un commento

Seguici sui Social Media

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti

Potrebbero interessarti anche