Non è l'antidoto a salvarti ma...

Ciao,
buona nuova settimana, e buon mese di luglio! ❤️

Stiamo perfezionando sempre di più Love Mountain, l’APP con le attività / sfide al suo interno. Nel mese di luglio faremo un update settimanale con il rilascio delle migliorie per l’applicazione e per l’esperienza di gioco, accettate quindi gli aggiornamenti nei vostri smartphone.

Sempre in Luglio è in programma il “Tu Sì che Vali – Summer Edition” ma al momento non abbiamo pre-adesioni. 😞
Se ti interessa o potresti valutare la cosa rispondi a questa e mail e dicci che ne pensi. Valutiamo se fare o meno il percorso in base alle risposte che riceviamo.

Questo e quanto, ora siamo pronti per parlare di antidoti e veleni!

Oggi una breve riflessione che nasce da un detto indiano che recita così:
Non è il veleno ad ucciderti
ma il tuo sangue che lo manda in circolo

Mi è piaciuto molto! Pensiamoci, quando qualcuno ci ferisce siamo noi che decidiamo quanta importanza dare alle parole o azioni che ci hanno offeso.
Certo, il dolore rimane, ma abbiamo sempre in mano la possibilità di scegliere quale atteggiamento adottare di fronte a ciò che la vita ci presenta.
L’ultima parola è sempre nostra e solo noi possiamo fare in modo che possa essere una risposta di Amore.

Ma spingiamoci un poco oltre e proviamo a chiederci come diventerebbe questo proverbio se non si parlasse di veleno ma di una potente medicina?

Non è l’antidoto a salvarti
ma il tuo sangue che lo manda in circolo

Anche da questo angolo il discorso si fa davvero interessante!
Che ce ne facciamo di un amore fermo? Nulla.
Iniettiamo amore e non ha la possibilità di portare i suoi benefici a nessuno.
L’amore ha bisogno di movimento, di azione e di dinamismo: non ci serve a nulla un amore “soprammobile” appoggiato sul comodino.

L’amore infatti ha continuamente bisogno di mettersi in gioco per costruire il circolo di un dono continuo e inarrestabile. Facciamolo!

Se questo contenuto ti è piaciuto, condividilo e aiuterai altre coppie a crescere e ad amarsi ancora di più

Facebook
Twitter
Pinterest
Tumblr
WhatsApp
Telegram

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche