Il grande bluff

Buona nuova settimana a te e alla vostra relazione e buoni ultimi preparativi al Natale!

Ho letto di recente il libro il Grande Bluff della scrittrice e psicologa russo-americana Maria Konnikova e ho trovato al suo interno un’ interessante analogia con la vita di coppia.

Il libro parla del gioco del poker (versione texas holdem) e di come giocare bene (e vincere) a questo gioco sia molto simile al giocare bene (e vincere) al gioco della vita.

In questa specifica e diffusissima versione del poker ogni giocatore è a conoscenza delle carte che sono visibili sul tavolo e che sono a disposizione di tutti per completare il proprio quintetto di carte. Segretamente ognuno conosce le proprie due carte e le abbina a quelle scoperte sul tavolo.

Questa peculiarità fa sì che il poker si collochi esattamente a metà fra un gioco come gli scacchi, privo di elementi nascosti in cui ogni informazione esistente è in ogni momento disponibile e un gioco come la roulette, in cui il risultato dipende puramente dalla fortuna (che poi sarebbe più opportuno chiamarlo caso).

Negli scacchi il giocatore migliore vince la quasi totalità delle volte, perché ha il pieno controllo di quello che può accadere sulla scacchiera.

La vita però non è fatta di esclusivi eventi controllabili, anzi al contrario, possiamo solo agire su una minima parte di ciò che accade: le nostre 2 carte che il mazziere ci ha servito!

Il trucco sta quindi nel riuscire a prendere la migliore decisione possibile con le informazioni che abbiamo a disposizione.
Non possiamo essere nella mente del nostro interlocutore durante un confronto, così come non possiamo conoscere con certezza le due carte coperte del nostro avversario.

Nella relazione di coppia anche funziona così. Se credi di poterla paragonare ad una partita a scacchi, sono certo che la vita ti stia già dimostrando il contrario. Così come se credi che sia come la roulette, tutta questione di fortuna allora ti stai sbagliando di grosso.

Sei pieno di informazioni riguardo a come sta andando la partita della tua relazione di coppia: ha rilanciato, di quanto, come ha reagito, chi è stato l’ultimo a “parlare”, è andato/a in All-in?

Sta a noi leggere le informazioni e usarle per raggiungere il nostro obiettivo di coppia comune.

E come sempre è questione di tempo. Le statistiche dei migliori giocatori di poker dimostrano che nel breve periodo giocare una mano con il 70% di possibilità di vittoria potrebbe farci perdere, ma se giocassimo diecimila mani restando fedeli alla nostra scommessa, arriveremmo all’incirca al 70% di vittorie.

Quindi è solo questione di esperienza e di imparare ad usare ogni informazione in nostro possesso per amare e vincere insieme la partita del nostro amore di coppia.

Ci leggiamo ancora venerdì per i nostri auguri di Natale!

Se questo contenuto ti è piaciuto, condividilo e aiuterai altre coppie a crescere e ad amarsi ancora di più

Facebook
Twitter
Pinterest
Tumblr
WhatsApp
Telegram

Lascia un commento

Seguici sui Social Media

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti

Potrebbero interessarti anche

0

Il tuo carrello è vuoto