×
/ felicità di coppia / Un rapporto di coppia perfetto: ecco come
rapporto di coppia perfetto, come fare decollare la tua relazione di coppia

Un rapporto di coppia perfetto: ecco come

Esiste un rapporto di coppia perfetto? Spesso quando guardiamo il giardino del vicino che sì, per definizione è “sempre più verde”, questa idea di perfezione si traduce poi in cose molto concrete: una bella complicità, la presenza di un noi forte, sulle attenzioni specifiche all’altro. Ma come costruire una relazione di coppia così?

Categoria: felicità di coppia

Articolo di: Marco Mattio

Partiamo pure dal presupposto che la perfezione non esista, è un concetto molto personale e soggettivo, ma certamente nella nostra mente tutti abbiamo un’idea a riguardo di quello che dovrebbe essere un rapporto di coppia perfetto.

Spesso quando guardiamo il giardino del vicino che sì, per definizione è “sempre più verde”, questa idea di perfezione si traduce poi in cose molto concrete: una bella complicità, la presenza di un noi forte, sulle attenzioni specifiche all’altro. C’è sempre però un po’ l’idea che queste caratteristiche siano:

  1. Frutto di fortuna, strettamente collegate a congiunzioni astrali. E gli altri, è chiaro, sono sempre fortunati di noi.
  2. Svincolati dal nostre responsabilità: “se sono così, è mica colpa mia”. Se il/la mio/a compagno/a è così, che ci posso fare?
  3. Che un rapporto di coppia perfetto (o in generale molto bello e forte) forse non ce lo meritiamo nemmeno.

Queste credenze, spesso sono alla base dei nostri insuccessi, un po’ come nel film Inception, c’è sempre un’idea che è ben radicata in noi ed è a fondamenta della nostra storia personale e del nostro modo di relazionarci nella coppia. Ed è tutta questione di atteggiamento: non è questione di fortuna ma di impegno, abbiamo sempre un grosso spazio di azione e ce lo meritiamo tutti!

Permettetemi il paragone: è un po’ come per i supereroi, qualcuno ha la fortuna di avere una predisposizione naturale o biologica frutto di circostanze (Superman, Spiderman, Dardevil…), altri i superpoteri non li hanno ma se li procurato con intelligenza, allenamento e dedizione (ironman, Batman…). Anche nella coppia è un po’ così, qualcuno ha una predisposizione e un atteggiamento mentale che è incline al successo della coppia. Altri devono metterci più impegno e spendersi per il cambiamento, per migliorarsi, per imparare ad amare l’altro sul serio. Quello che è certo è che la felicità è alla portata di tutti, e costruire un rapporto di coppia perfetto è possibile ed è un obiettivo da perseguire per essere felici e realizzati all’interno della propria vita!

Quali sono questi super poteri che contraddistinguono un rapporto di coppia perfetto? E soprattuto come si ottengono?

Ne abbiamo individuati 10 e la strategia per ottenerli è quella di focalizzarli ogni giorno scrivendoli sotto forma di elenco su un quadernetto. In coda, oltre a questi 10, aggiungete i vostri, quelli che il vostro spirito vi suggerirá. Facendo questo esercizio per un anno il vostro cervello inizierà a costruire sinapsi attorno ad essi e ad accettarli nel vostro bagaglio di strumenti a disposizione per la realizzazione della vostra Relazione di coppia.
Partiamo!

Imparare a donarsi

Ok, state calmi. So che può sembrare scontato, ma prima di cliccare e chiudere l’articolo qui, pensate a quante persone attorno a voi, vivono in una relazioni di coppia per prendere, e non per donare. È pieno! Imparare a vivere un atteggiamento di dono e apertura nella coppia vuol dire imparare a donarsi e accogliersi in tutto il proprio splendore (quello che vi ha fatti innamorare) e con tutti i vostri limiti (quelli che vi fanno bisticciare), riconoscendo che l’altro ha i propri difetti così come li abbiamo noi. Mettere da parte gli istinti di pretesa (l’essere sposati non ci dà il diritto di pretendere) per entrare in un’ottica di gratuità, ringraziando il proprio compagno per ogni aiuto che ci dà e per tutte le attenzioni che ha nei nostri confronti, è lo strumento base per la costruzione del rapporto di coppia perfetto che state cercando.

Guardare le cose in ottica ampia

Per natura, tendiamo a guardare le cose che viviamo nell’immediato proiettandole automaticamente sul lungo periodo: in questo periodo sta andando male? Ok andrà male per sempre. La nostra mente tende a ragionare così, ma essere consapevoli che la nostra mente spesso ci mente ci aiuta a comprendere che se oggi sta andando male non vuol dire che sarà così anche domani. Abbiamo sempre uno spazio di azione per provare a cambiare le cose, imparando a guardare gli avvenimenti in un’ottica più ampia per costruire un rapporto di coppia sano e forte.
Impariamo quindi a riconoscere che spesso ciò che ci pesa è una cosa temporanea e un nostro piccolo cambiamento può avere invece un grande impatto positivo anche nel breve periodo. Basta un po’ di pazienza!

Imparare a fissarsi degli obiettivi

I campioni e i collezionisti di successi sono capaci di fissarsi degli obiettivi e di tracciare una rotta per raggiungerli. Se aspirate ad un rapporto di coppia perfetto, dovete imparare stabilire dove volete che la coppia vada, pianificando i passi per arrivare alla meta iniziando a farlo dal fondo. Qual è il passo che precede il raggiungimento di quell’obiettivo? E quello ancora prima? Possiamo ricostruire quindi a ritroso il percorso che ci porta lì. E il primo passo è proprio quello di scrivere quali siano questi sogni che vogliamo trasformare nella nostra realtà di coppia. È anche per questo che il primo prodotto che abbiamo pensato per le coppie riguarda proprio l’imparare a tracciare il proprio percorso di coppia.

Coltivare l’arte della leggerezza

Quante sono le incombenze che ci appesantiscono la vita? Il quotidiano ne è pieno! È per questo che è importante aiutarsi ad alleggerirsi reciprocamente. Un atteggiamento all’interno della coppia positivo, capace di mettere il focus sulla domanda: “Come posso rendere la vita del mio partner migliore oggi?“, riuscirà a costruire una complicità di coppia straordinaria rendendovi una una cosa sola, con la forza di 10 (almeno). Perchè come si sa dagli studi della gestalt: la somma è sempre più grande delle sue parti!

Imparare a dialogare e ad ascoltarsi

Questo è un superpotere che è alla portata di tutti. E che più lo si esercita più si potenzia. Dicono che abbiamo due orecchie e una bocca perchè si debba ascoltare il doppio di quanto si parli (la verità è che con un solo orecchio non riusciremmo a capire la direzione di provenienza di un suono). Iimparare a dialogare nutrendo uno spirito di empatia che coglie le esigenze e la posizione del proprio partner è un ottimo lavoro per garantire un lungo e prospero futuro alla propria relazione di coppia.

Atteggiamento del “noi”

Il “noi” è una modalità di pensiero che si può scegliere di adottare. Ci va il giusto allenamento e atteggiamento: smettere di pensarsi come un singolo individuo ma iniziare a pensarsi con le proprie esigenze e con delle esigenze di coppia. La coppia ha una sua personalità, delle necessità, dei talenti da esprimere. Riconoscerlo, nutrire il noi con continuità, ci condurrà alla costruzione del rapporto di coppia perfetto a cui aspiriamo.

Eliminare il superfluo

Spesso non sono le cose che mancano a intralciare la crescita di un solido rapporto di coppia, piuttosto è il contrario: sono tutte le cose superflue, quelle che sovrabbondano nelle nostre vite a intasarci ed intralciare la costruzione di una relazione vera, distogliendo la nostra attenzione dalle cose che contanto davvero. Imparare a riconoscerle ed eliminarle gradualmente è un’ottima attività da fare.

Coltivare la relazione e momenti speciali

Ne abbiamo già parlato in passato, ogni persona ha un suo linguaggio di amore, e così ogni coppia che nasce ha un linguaggio privilegiato con il quale l’amore può crescere. Uno dei linguaggi che nutrono la coppia e la rafforzano è quello dei momenti speciali: trovare del tempo esclusivo da dedicare al semplice stare insieme, senza avere incombenze o attività particolari da portare a termine.

Anticipare i propri limiti

Essere persone mature significa conoscere nel profondo i propri talenti e i propri limiti. Anticipare i propri limiti significa riconoscere quelle che sono le situazioni in cui siamo in difficoltà per evitare che si presenti il problema. Un semplice esempio? Se so che mi innervosisco quando sono affamato, posso cercare di mangiare prima di arrivare al limite, oppure cercherò di evitare un momento di confronto particolarmente complicato a stomaco vuoto.

Diventare dei ninja della complicità di coppia

Le coppie che vivono quello che riteniamo un rapporto di coppia perfetto, sono coppie che sanno coltivare nel profondo la complicità di coppia. Quell’intesa che è fatta di sguardi, che è ben più prodonda un semplice trovarsi bene insieme ma è un vera e propria alleanza nella quale ci si impegna, ogni giorno a spendersi per il bene dell’altro.

 

Concludiamo allora come abbiamo iniziato, forse il rapporto di coppia “perfetto” non esiste ma se impariamo a fare leva su questi 10 atteggiamenti che contraddistinguono le persone profondamente realizzate nella propria vita di coppia, anche se non raggiungeremo la perfezione, di certo riusciremo a costruire un rapporto straordinario e una famiglia forte, solida e duratura.

_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *