Si può costruire la libertà nella coppia?

Rispondiamo ad una richiesta anonima che ci ha contattati scrivendoci:

Io ed il mio fidanzato stiamo insieme da 4 anni. Io ho 30 anni, lui 31 anni. Per entrambi è la prima esperienza di fidanzamento. Il nostro rapporto sembrava perfetto, pochi litigi, poche discussioni. Tuttavia pochi mesi fa mi sono resa conto che non ero pienamente me stessa in questa relazione. Io sto ancora completando gli studi di medicina mentre il mio fidanzato insegna e lavora già. Questo crea una disparità tra noi due ed io mi sono sempre sentita inferiore a lui. In più a questa disparità di percorsi differenti si accentua una consapevolezza differente. io , rispetto al mio fidanzato, sono più insicura e ho poca autostima. Questo mi ha portato a nascondere delle cose, ad assecondarlo anche quando ero contraria, a evitare conflitti per timore di perderlo. Qualche mese fa ho iniziato a riconoscere questo nucleo di morte e a parlarne con lui. Lui si è sentito non amato da me, ha avuto il dubbio che il mio affetto non fosse autentico e che stessi con lui solo per convenienza. Questo suo dubitare ha creato in me altri dubbi, mi sono detta : se non sono libera, allora non gli voglio bene? Forse è vero, non lo amo veramente ma ho solo bisogno di lui?
In questo momento tra noi c’è molta tensione. Io sento di volere accanto una persona come lui ma non riesco a capire perché non mi sia sentita libera? Forse non voglio accettare che lui non sia la persona giusta per me?
Ho anche iniziato un percorso psicologico per cercare di superare alcuni blocchi personali.
 Vorrei chiedervi se sia possibile costruire la libertà tra di noi? Se , nonostante la storia trascorsa , insieme possiamo raggiungere questa condizione di essere noi stessi nella coppia?oppure se la mia condizione di immaturità rispetto al mio fidanzato possa costituire un grosso ostacolo a questa condizione? Io gli voglio molto bene e mi dispiacerebbe interrompere questa relazione.
Grazie per la Vostra disponibilità.

Se vuoi che rispondiamo a una tua richiesta, scrivici qui:

Briicks risponde! Qualche consiglio per voi

Inizia Marco e fa le presentazioni:

Ciao a tutti qui Marco di Briicks insieme alla psicologa-psicoterapeuta Agnese Lombardi per un nuovo episodio di briicks risponde, la rubrica che teniamo per rispondere a tutti gli amici di briicks che ci contattano e vogliono condividere qualche aspetto più faticoso, difficile, della propria relazione e noi gli diamo un consiglio da amici, un po’ come fossimo al bar per un caffè diciamo quello che pensiamo.

La risposta è pubblica perché tutti quanti possono poi trarne vantaggi se vivono una situazione analoga.

Oggi rispondiamo ad un’ amica che ci ha chiesto di rimanere anonima, dice che sono fidanzati da abbastanza tempo non ha sempre avuto un rapporto molto bello senza particolari problemi, litigi, discussioni… si è accorta però ora che c’è una disparità tra di loro e quindi lei si sente un po’ inferire a lui. Questa cosa probabilmente è legata anche al fatto che lei sta studiando medicina e lui invece sta già lavorando e quindi si sente insicura, ha poca autostima e sta affrontando questa cosa anche con della terapia e da qualche mese ha iniziato riconoscere questa sua mancanza di libertà e ne ha parlato con lui, ma in qualche maniera lui si è un po’ risentito e quindi questa cosa ha creato tensione e difficoltà e ci chiede: com’è che non riesco a capire perchè non mi sia mai sentita libera?

Tema di oggi: la libertà

Cara amica che ci hai scritto, io in realtà vorrei rispondere non solo a te ma anche al tuo fidanzato, è vero che sto dando una risposta ad una persona che non l’ha chiesta, però pazienza, io credo che sia un bene che queste cose che ci diciamo siano per te ma anche per lui.

Allora, come prima cosa vorrei farti i complimenti perché dà tutto quello che ci scrivi e dal modo con cui lo scrivi veramente si intuisce che c’è il cuore di una ragazza che si sta mettendo in gioco e vuole costruire una relazione forte e bella che non si accontenta e che ha il coraggio di guardare in faccia i problemi.

Guardare in faccia le questioni e affrontarle per risolvere questa cosa non è scontata! Il nostro subconscio ci tiene lontano dai problemi e quindi complimenti perché hai voglia di guardare in faccia le cose e anche far sì che questa relazione funzioni nonostante le difficoltà che stai vivendo.

…e i condizionamenti!

Questo tema, la libertà, è un tema veramente importante che purtroppo le persone danno per scontato, cioè si dà per scontato che io e mia moglie siamo persone libere, stiamo insieme ma non è così, noi stiamo vivendo in una società in cui ci sono tantissimi condizionamenti guarda anche soltanto come siamo condizionati dalla pubblicità!

Allo stesso tempo anche il nostro passato ci condiziona, le ferite che tu hai vissuto eventualmente in altre relazioni, anche in amicizia, sono tutte cose che ci condiziona tantissimo e quindi la nostra libertà veramente spesso è condizionata da tutti questi aspetti vissuti che è normale che siano presenti all’interno della nostra vita e si dà per scontato che si arrivi uno di fronte all’altro così: pronti e liberi, capaci di donarsi, però purtroppo non è così è il dono più grande che si può fare all’interno della propria relazione è proprio quello di essere persone libera e in libertà di essere così come sei ma anche con la libertà di poter dire certe cose, la libertà di avere anche dei limiti e quindi dedicarsi del tempo per per superarli.

La struttura di ogni relazione sana.

Immagina la libertà come il cemento armato delle colonne e delle travi che costituisce la vostra casa di coppia. Okay, questa casa poi sarà su un terreno ed è importante questo terreno non sia sabbia ma sia un terreno duro, solido, di roccia e su cui aggrapparsi. Ma la cosa che ci si aggrappa non sono solo i muri, non sono solo mattoni appoggiati su questa roccia, ma sono dei pilastri di cemento che si vanno ad aggrappare alla roccia e questa cosa è la libertà.

Senza questa struttura qualsiasi relazione non troverà spazio e quindi è un dono preziosissimo, caro fidanzato, quello che ti sta facendo la tua ragazza, magari lei ti ha detto delle cose che sono scomode, magari ti ha messo un po’ in discussione tutto quanto, però l’ha fatto per il vostro bene e per il vostro futuro, quindi accogli con gioia, e proprio grazia, anche questa cosa.

Una battaglia quotidiana.

L’ultima cosa che vorrei dirti è questa: che la libertà è un dono continuo, non qualcosa che prendi compare e dici ok, da oggi sono libero, ma ogni giorno facciamo una battaglia interiore per capire come essere liberi, come essere indipendenti dagli altri e quindi in questo veramente datevi i vostri tempi perchè è un qualcosa che veramente conquistate ogni giorno!

Agnese ti risponde così:

Io partirei dal dirti che sicuramente quello che tu stai facendo è un percorso di crescita personale rispetto al rivedere un po’ tutta la tua vita, la tua identità! Questo mette sicuramente in gioco la vostra relazione che in questo momento è chiamata a riequilibrarsi sul cambiamento che stai facendo tu.

Questo è qualcosa di difficile e non è la prima volta e non sarà l’ultima, probabilmente, che dovrete fare questo passaggio perché il fatto di sentirsi liberi, di essere liberi all’interno della coppia implica anche il muoversi liberamente, quindi il fare dei percorsi personali e di crescita, di esperienza, che portano a dei cambiamenti all’interno della coppia.

Se questo da una parte crea scompiglio dall’altra è proprio la linfa vitale, quello che permette alla coppia di crescere e di trovare sempre dei nuovi stimoli e dei nuovi modi per stare insieme, per non essere mai uguali a se stessi.

Amore libero: mostrarsi per quel che si è.

Il tema della libertà è sicuramente molto importante all’interno della coppia, come diceva anche marco è uno dei pilastri dell’amore e della coppia stessa, perché senza libertà non si ama e l’amore è un dono ed è una scelta. Io scelgo di amare te così, per come sei, ed è importante che tu riesca a mostrarti al tuo fidanzato così per come sei proprio perché se no lui non sarebbe libero di amarti.

Per cui hai fatto proprio bene a fermarti a fare questa riflessione, per riuscire piano piano a sentirti libera all’interno della tua relazione e sperare anche che il tuo fidanzato riesca proprio a capire il tuo sforzo e riesca ad amarti così come sei.

Rispetto al fatto che lui ci sia rimasto male, forse era una disparità che percepivi più tu e lui forse questa disparità non la viveva perché nella relazione lui stava bene così e quindi hai messo un po’ in discussione qualcosa a cui lui non aveva mai pensato. Detto questo io ho terminato e ti faccio anch’io tanti complimenti per la tua voglia di metterti in gioco e auguriamo ad entrambi di avere questa spinta sempre nel riuscire a rimettersi in gioco e in discussione!

Un grande abbraccio a tutti e due e a presto da noi e da tutto il team Briicks, ciao!

Lascia un commento