Problemi nella coppia legati alla pornografia

Rispondiamo ad una richiesta anonima che ci ha contattati scrivendoci:

Buongiorno, stiamo insieme da poco più di un anno.
Ieri abbiamo avuto una discussione pesante in quanto lei ha scoperto una cosa di me di cui non abbiamo mai parlato prima, semplicemente perché non è mai uscito l’argomento. Ne abbiamo parlato grazie alla newsletter quotidiana di LOVE PATH.
È un tema delicato di cui non ne vado fiero…ha scoperto che io guardo porno qualche volta a settimana e lei è schifata da ciò in quanto si è sentita come tradita. Abbiamo già discusso insieme che la frequenza con cui insieme abbiamo intimità non è abbastanza per me e siamo arrivati alla conclusione che posso praticare l’autoerotismo, ma mai pensava ricorressi ai video.
Vorrei capire se la cosa che faccio e che a questo punto vorrei cambiare è una cosa normale che fanno gli uomini oppure è una cosa che nuoce alla relazione e non va assolutamente fatta.
Sicuro voglio cambiare questa mia attitudine per non farla soffrire.
Grazie per l attenzione.

Se vuoi che rispondiamo a una tua richiesta, scrivici qui:

Briicks risponde! Qualche consiglio per voi

Inizia Marco con le presentazioni

Ciao a tutti, qui Marco di Briicks per un nuovo episodio di Briicks Risponde, la rubrica in cui io, insieme alla psicologa psicoterapeuta Agnese lombardi, rispondiamo alle coppie che ci contattano e ci chiedono un piccolo aiuto, un confronto su alcune situazioni che stanno vivendo all’interno della loro relazione.

Oggi rispondiamo a un amico che ci ha scritto e ci chiede di rimanere anonimo anche perché ci parla di una cosa che lui stesso dice di cui non va molto fiero. La sua fidanzata ha scoperto che riguarda porno qualche volta settimana, lei e schifata in quanto si sente tradita e avevano già discusso insieme un po’ sulla questione che per lui i momenti di intimità che loro avevano non erano abbastanza e quindi erano arrivati alla conclusione che lui potesse praticare autoerotismo e tutto questo lui si chiede se è una cosa normale che gli uomini fanno oppure se è un qualcosa che nuoce alla relazione e che assolutamente non dovrebbe essere fatta. Lui comunque aggiunge che vorrebbe cambiare questa sua abitudine per non fare soffrire la sua fidanzata.

Il desiderio di custodire l’amore

Io in questo messaggio che scrivi, caro amico, leggo veramente tanta tenerezza e tanto desiderio di custodire l’amore con la tua fidanzata e leggere questo già ti fa capire che le cose sono nel giusto ordine perché non è un prendere, strappare all’altro qualcosa ma è un cercare di donare e capire quello che può essere il giusto equilibrio, il giusto compromesso per costruire una relazione di due persone che si amano veramente. Ci tengo a mettere l’accento su questo perché spesso ci arrivano dei messaggi che sono un po’ pretenziosi confronti degli altri e leggere questo tuo cuore così docile e desideroso di amore è veramente un dono grande.

Uomini e donne e i loro punti di vista

State vivendo uno sguardo, un punto diverso rispetto all’argomento: gli uomini tendenzialmente rispetto alla pornografia vedono più un qualcosa di fisico e molto distaccato, possiamo chiamarlo più un livello tecnico per eccitarsi e per praticare autoerotismo. Quello che capita invece alle donne è molto differente, la donna funziona molto di più a livello di emozioni e quindi quando ci si confronta su questo aspetto la donna vive un senso di tradimento.

Tu non mi stai tradendo perché stai andando con altre donne a cercare di soddisfare la tua sessualità, mi stai tradendo con delle immagini, con altre persone anche se non fisicamente. Lei molto duramente anzi direi quasi sicuramente lo vive come come un tradimento, al di là poi di tutto quello che è il suo sistema di credenze rispetto a questa cosa qua, se uno ha dei giudizi fortemente negativi rispetto alla pornografia e quindi vede questa cosa come il male assoluto e già difficile accogliere e accettare questa cosa.

Un fattore di comodità

Il primo punto è quindi proprio un po’ fare la tara e dire ok è naturale che ci sia un aspetto molto differente nei confronti dell’argomento e quindi già se te ne rendi conto è un primo passo. Per rispondere alla tua domanda nello specifico: può la pornografia rovinare la relazione? La risposta è sì, però dipende totalmente da te perché se tu al posto di cercare intimità con la tua fidanzata trovi molto più comodo accendere computer perché non hai più il desiderio di costruzione la relazione, il lavorare e impegnarsi in una relazione, allora sì, effettivamente può creare problemi.

Allo stesso tempo la pornografia crea l’illusione che ci sia sempre qualcuno a disposizione mentre la tua donna non lo è (adesso io sto parlando più sul maschile, però funziona anche al contrario) ecco questo aspetto a livello relazionale è molto importante perché all’interno della relazione tu stai sperimentando che l’altro non è sempre disponibile e quindi certamente questo aspetto è da tener presente.

Una ferita rimarginabile nel cuore

Se tu inizi a preferire la comodità della pornografia rispetto all’incontrare la fidanzata, questo nel cuore può creare delle ferite profonde però spetta veramente a te dare una risposta rispetto questo e come ci hai mostrato, per il tuo cuore questo aspetto, la pornografia, è un compromesso e sei il primo a dire che ne faresti anche a meno, che vorresti avere più rapporti con la tua fidanzata e lì si chiuderebbe la questione della pornografia.

In questo, mi permetto di aggiungere una cosa e poi concludo, il lavoro da fare sarebbe davvero riuscire a dialogare più nel profondo e raggiungere un compromesso. Questa cosa è preziosa ma è prezioso non in sé per trovare un equilibrio in cui poi tutti e due bene o male sono felici e non si discute più, ma perché è proprio lo scopo di una coppia quello di dialogare e qui incontrarsi e capire come riuscite a vivere una bella intimità anche a livello di equilibrio: di quantità quindi di quanti momenti avere, quanto spazio dedicare a questo aspetto… è veramente prezioso e probabilmente lei riuscirà a donarsi di più a te e questa cosa veramente sarà una cosa che la riempie, che le dà soddisfazioni e la fa sentire ancora più donna.

Custodire i momenti rispettare i tempi

Allo stesso tempo riuscire a custodire e sapere che ci sono dei momenti in cui tu ti i doni a lei, renderà questo tempo che voi passate, l’intimità, ancora più preziosa e ancora più bella ed entusiasmante e questa cosa, permettimi di dire, non ha nessun paragone con il piacere che può darti l’autoerotismo. Se stai vivendo la sessualità legata alla relazione e in questa ti stai donando e l’altro si sta donando a te, questa cosa non ha proprio alcun paragone.

E con questo passo la parola ad Agnese.

Il limite tra giusto e sbagliato

Grazie Marco, allora quello che mi sembra un po’ importante riprendere è un po l’aspetto del giusto- sbagliato. Cioè, tu poni un po’ la pornografia come qualcosa di giusto o al contrario qualcosa di sbagliato, questo, come diceva anche Marco, sta un po’ a voi scegliere che spazio può avere la pornografia, che spazio può avere l’autoerotismo, che spazio hanno i momenti di intimità fra di voi all’interno della vostra relazione di coppia.

È importante comunque che voi riusciate, come avete già in qualche modo fatto, a parlarne e che idea avete della sessualità? è una sessualità che si esprime unicamente all’interno della coppia quindi nelle relazioni, nell’intimità di coppia, oppure è presente anche l’autoerotismo come qualcosa di accettato e accettabile da entrambi all’interno della coppia?

Trovare il punto di incontro

Forse quello che avete fatto in questo momento è stato fare una scelta in cui io ho un bisogno, tu non ce l’hai, vabbè in qualche modo aggiustati. Così però non si sta andando abbastanza in profondità nel capire come aiutarsi a venirsi incontro o semplicemente è una scelta un po’ di comodo, no? Poi magari non è così però è importante invece fare un passetto indietro, cioè: perché la tua ragazza si è sentita tradita? In qualche modo Marco ti ha dato una sua spiegazione che sicuramente riguarda un po’ il sentire della donna rispetto alla sessualità, come una donna vive la sessualità e l’eccitamento sessuale e dall’altra parte anche riuscire a un po’ a capire la sessualità che desiderate all’interno della vostra coppia che è quella vostra, non è quella di altre coppie.

Quella che voi decidete per voi non è giusta, non è sbagliata, è la vostra. Questo è quello che mi viene da dirti leggendo nella tua richiesta un po’ di senso di colpa e il sentirsi sbagliato: stai tranquillo! E questo è il nostro augurio, in realtà anche per entrambi e se mai avessi ancora bisogno continuate a scriverci, noi siamo contenti di accompagnarvi, magari anche visto che avete seguito Love Path insieme, oppure troviamo delle modalità che funzionino.

Vi abbracciamo e vi mandiamo un grandissimo saluto da noi e da tutto quanto il team briicks, ciao!

Lascia un commento