×
/ Briicks Risponde / Non mi sono mai fidanzata e patisco la cosa!

Non mi sono mai fidanzata e patisco la cosa!

Briicks Risponde ad una richiesta anonima! Ecco la sintesi della sua richiesta:

Sono una ragazza bella, solare, espansiva e piena di vita. Ho 24 anni, studio, viaggio, leggo, ho delle belle amicizie. Ma in una vita così entusiasmante, non mi sono mai fidanzata, soffro la mancanza di un ragazzo, con cui vorrei vivere la vita di coppia e sognare un futuro insieme. Non ho mai trovato qualcuno che mi interessasse davvero, oppure l’ho trovato ma non ero corrisposta. Insomma, sono sempre sola e ora sono qui, single sempre single e triste.
Come liberarmi di questa situazione? PS.: ho fatto tre anni di psicoterapia per liberarmi da ferite della mia storia.

Se vuoi che rispondiamo a una tua richiesta, scrivici qui

Se non ti è possibile guardare il video, ti lasciamo anche la trascrizione della nostra risposta in video.

Parte Marco con le presentazioni!

Ciao, qui Marco per un nuovo episodio di Briicks risponde: la rubrica che teniamo io la psicologa psicoterapeuta Agnese Lombardi in cui rispondiamo alle coppie che ci chiedono aiuto, qualche sguardo sulla loro relazione, un po’ di domande cui rispondiamo.

Insomma, cerchiamo di essere quello che è il migliore amico a cui chiedere qualche consiglio. Oggi rispondiamo a una ragazza che ha chiesto di rimanere anonima e ti presentiamo la sua situazione: è giovane, 24 anni, è carina e simpatica, ha amici ma è single da sempre, non ha mai avuto un ragazzo.  Ci sono state delle situazioni in cui trovava interessante lui ma lui non ne voleva sapere o, viceversa, non trova nessuno ti così interessante.

Ha già fatto un bel po’ di cammino di psicoterapia per risolvere delle cose di sé ma ci chiede aiuto per uscire da questa situazione.

Il tempo della semina e quello del raccolto.

Come prima cosa ti abbraccio! Sei la prima single che ci scrive e quindi ti meriti questo premio: ecco il mio abbraccio e poi, la cosa che ti dico di più dal cuore è brava brava brava brava! Brava perché prima di tutto già il fatto che tu stai scrivendo, stai chiedendo aiuto è un percorso, stai lavorando su di te e questa è una cosa preziosa, un’abitudine bella che ti porterà ad avere grandi risultati nel futuro.

Sicuramente questo è un momento in cui vorresti già raccogliere ma stai ancora seminando e spesso c’è questa dinamica in cui uno vorrebbe raccogliere ma non è ancora il tempo di raccogliere i frutti del lavoro che si è si è donato.

Io spesso vedo queste situazioni, soprattutto ho delle amiche che sono ragazze bellissime, ragazze come te radiose, brave, capaci che ti dici: ma com’è possibile che questa ragazza sia da sola? ecco io avevo sempre un po’ di disagio dentro e mi dico: ma peccato, peccato non ci sia nessun ragazzo che riesca a conquistare il cuore di questa bellissima e bravissima ragazza. Però quello che poi mi viene da dire è, ok non è ancora il tempo.

Un metro ancora.

Mi viene in mente una storia che abbiamo raccontato già qualche tempo fa su briics in una newsletter del lunedì: queste newsletter noi le mandiamo a chi è iscritto e andiamo a raccontare una piccola storia, un piccolo aneddoto, qualcosa che lo aiuti per riflettere sulla vita di coppia e quindi crescere nella coppia.

C’era un cercatore d’oro che vende tutto quello che ha, i sui risparmi, e parte alla ricerca della vera d’oro per cercare fortuna. Scava scava scava scava e, a un certo punto, dopo mesi non ce la fa più e niente, decide di mollare, vende l’attrezzatura che aveva preso e torna al suo paese come sconfitto. Chi va a comprare la sua attrezzatura ha però un guizzo in più e dice, ok perché non andiamo a chiedere a un geologo com’è conformato qua il terreno? Questi gli dice che la vena d’oro si troverà a un metro più in basso, scavano un metro e ad un metro c’è proprio quella vena d’oro.

Ecco noi non sappiamo a che distanza c’è questa vena d’oro ma questa c’è e in qualche maniera io ho vissuto anche la tua situazione, simile ma diversa da certi aspetti, nel senso che ho avuto tante reazioni, tante fidanzate prima di incontrare mia moglie Chiara e sposarci, però anche le mie ricerche sono state lunghe! Io vedevo certi amici che a 15 anni erano fidanzati e via, sono arrivati al matrimonio e sono felicissimi con quella persona con cui stavano, io invece ho vissuto tante reazioni e da ognuna ho preso qualcosa, ho imparato e quindi ringrazio anche il mio passato e la stessa cosa credo che sia un po’ per te.

Aspetta e lavora!

Ovviamente quello che vivi è differente, però in qualche maniera l’esperienza è simile e cioè  l’aspettare, aspettare che arrivi quella persona giusta con la quale si pronti per un cammino di coppia condiviso come nel profondo del tuo cuore desideri.

C’è un aspetto però importante anche rispetto a quello che dici, fai benissimo a lavorare su di te, a far corsi, a leggere, a far crescere te stessa e sappi che quello che tu stai facendo ora per te stessa è già un dono enorme che stai facendo al tuo futuro fidanzato.

Lui e là da qualche parte e in qualche maniera ti sta ringraziando, ti è grato perché di fronte a se lui avrà una persona che è fiera, che è pronta, che si è preparata per incontrarlo nell’amore. La persona risolta cioè pronta ad amare, ad accogliere amore e  a costruire qualcosa insieme .

Spesso questa cosa non capita e quindi le coppie si ritrovano ognuno nella speranza che sia l’altro a risolvere e quindi è difficilissimo e impossibile a volte. Quindi questo tempo che tu hai da single è in qualche maniera prezioso e quindi prova anche a guardarlo, nonostante la fatica, da questo punto di vista, con questi occhiali speciali.

Perfezionisti al punto giusto.

L’ultimo aspetto è un po’ questo: a volte siamo tutti quanti un po’ perfezionisti e quindi ce lo aspettiamo. Purtroppo ci è stato presentato così da tutto quello che è il nostro background di film, di immagini, di storie che abbiamo letto e che è: due s’incontrano, sguardo languido e di lì parte una relazione e solitamente entro 24 ore si è a letto insieme, poi una vita passionale e bellissima! Ma questa è fantasia, questa è narrazione, finisce lì.

Invece la vita reale è ben diversa e a volte c’è qualcosa di piccolo, l’intuizione, una simpatia, una stima particolare per una persona che può essere l’innesco per una relazione di coppia. Non è un qualcosa che è sempre esplosivo, sempre bellissimo e quindi ti invito in qualche maniera a ripulirti un po’ da tutto questo sguardo che il mondo di oggi ci propone e anche non cercare per forza la perfezione: non ti dico che ti devi accontentare, ma che puoi anche concentrarti su qualcos’altro che non sia per forza una persona perfetta, ma che t’ incuriosisca, che ti dica io di questa persona vorrei in qualche maniera passarci più tempo insieme.

L’innesto e l’innesco:

Questo spesso può essere l’innesco per una relazione bella che poi diventa un qualcosa di più duraturo e poi sei una persona così bella, ci credo assolutamente, prova a sedurre e diventare attrattiva, a far sì che diventi una donna desiderabile e così bella che gli altri dicano: caspita, vorrei proprio conoscerla di più, vorrei starci insieme.

Perché è davvero bello stare con te e io sono sicuro che troverai presto il tuo compagno e sarai un dono enorme per lui e lui sarà un dono enorme per te,  quindi non vedo l’ora che tu ci scriva e ci dica: ragazzi, l’ho trovato e vogliamo camminare insieme. Siamo contenti di conoscerci e crescere insieme come coppia!

Il pensiero di Agnese:

Ciao amica e ciao a tutti le altre persone che ascolteranno e vedranno questo video.

Allora, concordo con Marco: hai saputo immergerti con coraggio in te stessa, in un percorso di psicoterapia che è coraggio che non tutti hanno e aver anche riconosciuto il tuo percorso, il che vuol dire che in qualche modo ti è stato utile ed è stato costruttivo per il tuo percorso.

Ma venendo alle alle tue difficoltà, quello che mi viene da consigliarti è di guardare un po’ il mondo che ti circonda con un occhio diverso, di uscire magari dalle tue abitudini.

In realtà credo che le possibilità nel mondo ci siano, anche solo nelle relazioni che ha intorno. Credo che semplicemente tu possa cambiare il tuo modo di approcciarti a ciò che ti circonda, alle persone che ti circondano rendendoti in qualche modo disponibile ad un interesse romantico.

Non cercare per trovare!

A volte si dice che l’amore ci raggiunge quando noi non lo cerchiamo ed è proprio così!

Se noi in qualche modo ci poniamo in una maniera un po’ troppo concentrata sul dove e il quando rischiamo poi in realtà di di perderci i segnali che possono mandarci le persone di interesse nei nostri confronti e non viverci più come una persona che sta bene da sola, ma come una persona che è interessata a cercare una relazione con gli altri.

Che non vuol dire per forza cercare il fidanzato ma cercare di interessarsi agli altri in una maniera nuova, soprattutto di conoscenze che magari in questo momento non hai ancora approfondito.

Prova a vedere che cosa si muove da questo tuo modo diverso di rapportarti con gli altri.

Io credo, per quel che poco che ci hai detto di te, che comunque tu abbia dentro una gran ricchezza e che quindi questa non possa che essere un vantaggio nel trovare la persona migliore per te!

Ti faccio un grande in bocca al lupo e ti saluto. Un abbraccio da me e da tutto il team Briicks, ciao!

 

_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *