×
/ Briicks Risponde / Ho paura di non essere abbastanza per lui

Ho paura di non essere abbastanza per lui

Briicks Risponde ad una richiesta anonima! Ecco la sintesi della sua richiesta:

Nonostante TUTTE le conferme e le sicurezze che il mio compagno mi ha dato (in tutte le occasioni possibili e ce ne sono state tante davvero, ne sono molto consapevole e ne abbiamo parlato più volte)…ho la costante paura di non essere abbastanza per lui… Che un giorno o l’altro si stufi di me e che possa volere di più. Come posso fare a essere serena con me stessa?

Se non ti è possibile guardare il video, ti lasciamo anche la trascrizione della nostra risposta in video.

Se vuoi che rispondiamo ad una tua richiesta, scrivici qui.

Ci presentiamo!

Ciao a tutti, qui Marco di briicks insieme ad Agnese Lombardi, psicologa e psicoterapeuta, per un nuovo episodio di Briicks risponde, la rubrica che teniamo per aiutare tutte le persone, tutti gli amici che ci chiedono un piccolo confronto.

A volte basta uno sguardo dall’esterno per cambiare quella che è una situazione faticosa che sta pesando all’interno della coppia. Oggi rispondiamo ad un’amica che ha chiesto di rimanere anonima e che in sintesi sta vivendo una fatica perché il suo fidanzato la riempie di rassicurazioni ma lei sente che queste non sono mai abbastanza e soprattutto ha una grandissima paura, direi il terrore, che ad un certo punto lui non si accontenti più e che quindi la lasci.

La misura dell’ “abbastanza”

Allora cara amica che ci hai scritto, grazie per aver trovato il coraggio di chiedere aiuto, un confronto tra noi.

La prima cosa che mi viene in mente leggendo il tuo racconto è proprio un po’ legato a questa cosa del misurare l’essere abbastanza. Perché pensiamo che tutte le cose siano misurabili no?!? Quindi ho fatto abbastanza colazione, ho mangiato abbastanza, ho dormito abbastanza, ma l’amore non usa questi paradigmi, non usa l’essere abbastanza.

l’ amore usa un altro metro che è quello dell’abbondanza, quindi non si può andare a misurare l’amore: o c’è o non c’è, se c’è amore ce n’è in abbondanza, se non c’è amore non c’è. Quindi questa cosa del voler misurare sicuramente porta delle grandi difficoltà e soprattutto ti invito ad andare a pensare, a voler capire qual è il pensiero che ti fa credere di non essere abbastanza.

Immensamente tu

Probabilmente, anzi, direi quasi sicuramente, non riesci a vederti come quella persona che è degna di amore, però viene da chiederti se non sei tu che riconosci quanto sei immensamente bella, quanto vali, quali sono tutte le meraviglie che nella tua vita ci sono perché lo dovrebbe fare qualcun altro quindi in questo viene proprio da dirti parti da questo sguardo dal vedere le meraviglie che ci sono nella tua vita essere consapevole che sei davvero tanto, non ti manca niente, sei certamente tutto quello che serve per essere desiderata ed essere immensamente amata.

Oltre il controllo

Infine mi viene da dirti questo: è impossibile controllare quello che proverà, vivrà, sceglierà il tuo fidanzato in futuro, non puoi controllare neanche quello che lui prova e sceglie adesso, figurati quello che lui deciderà in futuro. Questa cosa purtroppo non è controllabile mai, ma è anche il bello dell’amarsi il sapere che c’è un legame che è sempre più forte ma è allo stesso tempo anche libero.

La bellezza dell’essere coppia è proprio il fatto che lui è libero di sceglierti e ti sceglie ogni giorno. Questa cosa non è controllabile ma allora se non è controllabile smetti di darci attenzione, di metterci delle energie sopra, perché non ha senso dedicare risorse ed energie a qualcosa su cui non c’è il controllo, è solo una perdita di tempo, una perdita di energie. Concentrati invece su quello che tu puoi controllare, che cos’è che vuoi controllare il come donarti, cioè come riesci a far sì che il tuo fidanzato si senta amato e questo lo puoi fare, ti puoi impegnare, puoi diventare migliore anche per lui, perché se tu migliori riesci a essere anche una persona che lo ama ancora di più e questo è il dono più grande che si possono fare due fidanzati .

Interviene Agnese

Io parto un po’ dal distacco che ho letto nelle tue parole: c’è un distacco tra “razionalmente io so che lui mi dà continuamente le conferme che io cerco e quindi razionalmente lo capisco che lui mi ama, ma a livello emotivo ho un vuoto invece che ho bisogno che lui colmi, il mio vuoto è quello di non sentirmi amata”.

Il bisogno di essere amata è così grosso che per quanto lui possa sforzarsi e continuare a darti delle conferme non si colmerà mai, quindi quello che mi viene un po’ da suggerirti è questo: non cercare nell’altro il bene che per prima devi volere tu a te stessa.

Ama te stessa

Solo successivamente ci si può aprire all’amore che proviene dall’altro perché se tu per prima non sei felice non puoi cercare la tua felicità nella coppia perché nessuno è in grado di renderti felice se non te stessa.

Tu appunto cercando continuamente delle conferme in lui, delle certezze in lui, lui ad un certo punto penserà che tutte le certezze che ti può dare a te non bastano e quindi che in qualche modo lui non sia abbastanza e le tue paure a quel punto rischiano di diventare delle certezze. Il tuo continuo cercare delle conferme all’amore che lui prova per te rischiano di diventare una profezia che si autoavvera per cui il mio consiglio è quello di trovare un po’ in te stessa le ragioni dell’amarti e ti consiglierei se vuoi dare un’occhiata anche al corso che fa’ Nicoletta tramite briicks “Tu si che vali!” se può esserti utile da questo punto di vista, altrimenti credo sia necessario un percorso più approfondito con uno psicoterapeuta.

Con questo ti salutiamo, speriamo di avere presto notizie vostre.

A presto da noi e da tutto il team Briicks

_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *