Famiglia d’origine invadente nella relazione

Rispondiamo ad una richiesta anonima che ci ha contattati scrivendoci:

Stiamo insieme da 2 anni e mezzo. Lei vive da sola ed io dormo spesso da lei. I suoi genitori hanno le chiavi di casa ed é capitato che si siano presentati senza invito. Per lei nn é un problema. Ho cercato di parlagliene ma si innervosisce. Durante il primo lockdown a marzo, ho litigato con la mia famiglia per poterla raggiungere. Adesso invece, durante le ultime settimane di zona rossa i suoi genitori hanno deciso di trasferirsi da lei, senza neanche chiederle il permesso. Lei mi ha solo comunicato che “hanno deciso così”. Neanche si pone il problema di farglielo notare perché nn li vuole fare restare male. Devo continuare a cercare di parlarle o é una causa persa e dovrei chiudere la relazione? Grazie

Se vuoi che rispondiamo a una tua richiesta, scrivici qui:

Briicks risponde! Qualche consiglio per voi

Presentiamo Briicks Risponde.

Ciao a tutti, qui Marco di Briicks insieme alla psicologa-psicoterapeuta Agnese Lombardi per un nuovo episodio di Briicks Risponde. Oggi rispondiamo ad un’ amica che ci ha chiesto aiuto e ci chiede di rimanere anonima.

La sua fidanzata vive da sola, ma lei dorme spesso a casa sua e praticamente le difficoltà che vive sono legate un po’ all’invasione che lei sente rispetto ai genitori della sua compagna. In particolare durante il lock down si sono presentati senza avvisare così com’è adesso sono andati a vivere a casa della figlia, immaginiamo per tenerle compagnia, perché non stesse da sola. Riescono a parlare ma dice che la compagna le risponde che loro “hanno deciso così” e la nostra amica è in difficoltà proprio nel capire questa reazione, che cosa c’è da fare e come gestire la situazione.

Rivoluzioniamo gli schemi, inizia Agnese!

Allora questa volta inizio io a parlare, cambiamo lo schema. 😉

Quello che mi chiedo un pò è questo, richiedi venga difeso uno spazio che in realtà non è tanto uno spazio di coppia, perché voi non convivete insieme e quella è la casa della tua compagna, quindi forse prima di essere gelosa di quello spazio è necessario fare un passo indietro e capire effettivamente se tu hai le esigenze di condividere uno spazio con lei in maniera quotidiana e quindi desideri una convivenza.

Hai provato a parlarne con lei in merito a qual è il tempo che volete dedicare alla vostra coppia? Se adesso c’è questa situazione, come immaginate di passare il tempo? Dove passarlo?

Chiacchierate necessarie e un passo indietro.

Forse è necessario che tu riesca a dialogare un po’ più con lei, non tanto su questa questione della sua famiglia che arriva in un secondo momento, dopo che avete deciso di prendere una strada comune, dopo che avete creato un progetto di vita insieme.

Io farei un passo indietro in questo momento rispetto a costruire questo progetto: senti la necessità di costruire? Allora è importante confrontarti con lei e non crearti un tuo progetto che metti addosso a lei e alla vostra coppia.

Marco ha una domanda per te:

Io vorrei chiederti invece che cos’è che trovi al di là del fastidio.

Il bello delle relazioni di coppia e in generale delle relazioni, è che sono sempre una cartina tornasole, un modo per fare verità su di sé. Quel tuo fastidio ha certamente un significato, e sicuramente se tu non avessi vissuto questa difficoltà all’interno della relazione probabilmente non arriveresti  neanche a guardare in faccia questo problema.

Ecco, che cos’è che non ti torna, qual è quella cosa che ti infastidisce?

Focalizzarsi sulle corde stonate.

Quello che stai vivendo ti può aiutare a capire quali sono appunto queste corde stonate e che cos’è che ti sta dando fastidio. Sicuramente lì puoi concentrare poi la tua attenzione e quindi sai che è su quello su cui lavorare e su cui puoi fare i passi avanti per crescere, tu e la vostra relazione.

Con questo ti salutiamo e ti auguriamo il meglio, soprattutto che questa situazione prenda una piega opportuna e funzionale per entrambe.

Un abbraccio da noi e da tutto il team Briicks, ciao!

Lascia un commento