×
/ Briicks Risponde / Come fare a sentire di meno questa lontananza?

Come fare a sentire di meno questa lontananza?

Briicks Risponde a una richiesta anonima! Ecco la sintesi della sua richiesta:
Una lettrice ci scrive e chiede questo: “Da quando è iniziata la quarantena (quindi un mese) non ci vediamo… Ci manchiamo tantissimo e non so come fare a sentire di meno questa lontananza fisica, più passa il tempo e più mi sembra che l’ossigeno se ne va poco alla volta”.

Se anche tu vuoi chiederci un parere puoi scriverci qui! 

Se non ti è possibile guardare il video, ti lasciamo anche la trascrizione della nostra risposta in video.

Marco riassume tutto come sempre

Ciao, qui Marco di Briicks per un nuovo episodio di Briicks Risponde, la rubrica che teniamo insieme ad Agnese Lombardi: psicologa psicoterapeuta. Qui rispondiamo alle vostre domande e alle situazioni che ci proponete.

L’amore è come il vento…

Oggi rispondiamo ad una richiesta anonima: cara amica, grazie per aver esposto questo problema che in tanti stanno affrontando, quindi la risposta che diamo è sia per te che per tutte quelle coppie che stanno vivendo un’ identica situazione: le stesse coppie conosciute da poco di una generazione che stava prendendo il via, il volo e ci si ritrova un po’ alle strette. Quello che suggerisco a te e alle altre coppie che stanno vivendo la stessa cosa è questa frase cantata da Modugno che diceva ” l’amore è come il vento accende i fuochi grandi e spegne quelli piccoli”.

Il fatto che in questo momento anche l’ossigeno è veramente un buon segno per voi e per la relazione e non è certamente questa divisione che fa appassire il vostro giardino, che spegne il vostro fuoco, anzi questa divisione in qualche maniera rende più forte il sentimento che provate per l’altro perché sta davvero venendo fuori la mancanza dell’altro. Quindi, da una parte voi potete dire che questa davvero è una situazione difficile, dall’altra state vivendo una situazione privilegiata in cui vostro amore viene messo alla prova e l’innamoramento sta soffiando come un fuoco e quindi paradossalmente questa situazione vi sta rafforzando e sta portando il vostro amore, la vostra relazione a crescere, proprio per lo stare in attesa di questo ricongiungimento che speriamo arrivi presto.

Lontananza attiva, non passiva

Vi suggeriamo questa cosa: prima di tutto sfruttate questo tempo per parlare, il vostro progetto di coppia non è un tempo sprecato perché non è solo il tempo che si passano insieme che costruisce, ma è anche il tempo in cui non si riesce a passare insieme, il tempo della lontananza e il tempo di stacco, di respiro.

Quello è un tempo prezioso perché è proprio in quel tempo in cui riusciamo a prendere consapevolezza dell’importanza e del valore della relazione. Riusciamo a capire quello che desideriamo nel profondo e anche un po’ quello che è cui aspiriamo: quali sono i progetti della vostra relazione, quali sono i vostri sogni per voi per il vostro voi, per la vostra coppia? Riuscire a sfruttare questo tempo per parlare del vostro progetto di coppia è veramente un qualcosa di utile e vi consiglio di farlo, di dedicare quindi del tempo a questo ultimo aspetto e credo che sia importante anche parlare di cosa vi aspettate, come sognate il vostro ricongiungimento? Perché si sta caricando come una molla la tensione di questo momento in cui vi potrete finalmente rivedere, in cui potrete di nuovo ricostruire il vostro quotidiano di coppia, però ci sono delle aspettative lì dietro e spesso quando ci sono aspettative c’è anche la delusione: non sempre le nostre aspettative vengono corrisposte quindi la cosa più semplice è parlare di cosa vi aspettate, come vi immaginate il primo momento in cui sarete insieme!

Immaginate il momento in cui sarete di nuovo insieme

Magari qualcuno sogna di fare l’amore, altri invece sognano di avere un momento all’aria aperta e di una passeggiata anche più in semplicità, o semplicemente stare abbracciati in silenzio. Tante modalità differenti in cui ognuno potrebbe aver voglia di vivere quel primo momento in cui, dopo mesi di assenza forzata, potrete rivedervi e stare di nuovo insieme.

Riuscire a parlare di questo può essere utile sia per concretizzare quello che sarà poi quel momento, che per iniziare a vivere quelle emozioni e anche, diciamocelo, per costruire un’aspettativa che sia positiva e non caricata di inutile tensioni che non sono d’aiuto, non sono di beneficio per la relazione.

Con questo vi saluto e vi auguro il meglio e soprattutto che possiate riabbracciarvi presto!

Ciao da me è anche da Agnese.

_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *