Come aumentare il desiderio e l’intimità

Rispondiamo ad una richiesta anonima che ci ha contattati scrivendoci:

Stiamo insieme da 5 anni e il sesso è sempre stato sporadico (1 volta / 1,5-2 mesi).
per me (donna) è un problema perchè vorrei avere questo tipo di relazione molto più spesso. Per il mio compagno non è assolutamente un problema: all’inizio dava la colpa alla timidezza che poi è diventata poca voglia. Si nasconde dietro alla scusa del non avere voglia, del avere altri pensieri, di non essere la sua priorità. Cosa dovremmo fare per fargli aumentare la voglia?

Se vuoi che rispondiamo a una tua richiesta, scrivici qui:

Briicks risponde! Qualche consiglio per voi

Inizia Marco con le presentazioni

Ciao a tutti, qui Marco di Briicks per un nuovo episodio di Briicks Risponde, la rubrica che insieme alla psicologa psicoterapeuta Agnese Lombardi teniamo per rispondere a tutti gli amici che ci chiedono un piccolo aiuto, confronto su della situazione che stanno vivendo.

Nel caso di oggi la richiesta arriva da una ragazza che ci chiede di rimanere anonima e ci parla di intimità e sessualità. Stanno insieme da cinque anni e il sesso per loro è sempre stato sporadico, una volta ogni mese e mezzo o due e per lei questo è un problema perché vorrebbe di più ma per il suo compagno assolutamente non è un problema. All’inizio dava colpa alla timidezza, poi è diventata poca voglia e tanti altri pensieri e ci chiede che cosa dovrebbe fare per fargli aumentare la voglia il desiderio.

Allora, grazie per esserti aperta con noi e per avere richiesto aiuto. Già questo è un bello sguardo che dai alla relazione e a quanto tu ci tenga a questa perché è importante comprendere che la sessualità fa parte proprio delle relazioni e quindi la sessualità che funziona porta a far funzionare la relazione e se non è così la relazione sicuramente inizia a patirne e a soffrirne.

L’appetito vien mangiando

la prima cosa che viene da dirti è che è davvero l’appetito vien mangiando e quindi il fatto di pensare che ci sia il momento magico che viene fuori in cui abbiamo dei rapporti purtroppo è un mito da sfatare, dobbiamo metterci un po’ nello nell’ottica che il desiderio nasce nel momento in cui viene alimentato ed è come quando ci mettiamo a tavola e mangiando in qualche modo si attivano i succhi gastrici e quant’altro e quindi ci viene voglia.

Cerca di capire quali sono i linguaggi del tuo compagno, quali sono le cose che lo accendono e ai suoi occhi ti fanno diventare irresistibile e sicuramente ci sono delle cose che in questi anni hai imparato notare. Magari è più visivo e sono degli sguardi quelli di cui lui ha bisogno, o ha bisogno di sentirsi importante… sono tutte cose che a livello di linguaggio aiutano ad accendere il desiderio e ad entrare nell’intimità.

Corteggiamento e coinvolgimento

Dico entrare nell’intimità perché pensiamo che si inizi a fare l’amore quando si è nudi nel letto ma in realtà si inizia a far l’amore molto molto prima, nel corteggiamento, quando si fa capire all’altro che è desiderato, che c’è un coinvolgimento che sia dei cuori ma anche di corpi e anzi di più: il coinvolgimento del cuore ed il corpo divengono un’unica cosa.

Siamo persone e come persone viviamo l’amore sotto tutti i punti di vista.

C’è un’ultima cosa che mi viene da dirti e da chiedere che è quella di andare a capire se a fine rapporto siete felici e contenti. E anche quello che prova lui di fronte a questo. Bisognerebbe andare un po’ a capire se ci sono delle paure, se ci sono dei timori dietro questo fare l’amore o se ci sono cause anche un po’ esterne, o comunque che cosa c’è dietro questa mancanza di interesse e quindi sicuramente su questo penso che ci sia lo spazio, la modalità per approfondire e con questo passo la parola ad Agnese.

Prosegue Agnese

Quello che mi viene da chiederti appunto è proprio l’aspetto del dialogo anche su questo aspetto sembra che appena si tocca l’argomento lui si chiuda. Perché non ha voglia o non è importante? Prova non solo a pensare a che cosa lo accende ma anche a chiederglielo, a vedere come reagisce. Se nell’aspetto almeno del dialogo la sessualità diventa qualcosa di cui si può parlare all’interno della coppia oppure se è un tabù intoccabile e quindi che cosa in qualche modo blocca anche il dialogo.

L’altro aspetto è quello della tenerezza cioè se la sessualità in qualche modo in questo è sempre stata bloccata, l’aspetto invece della tenerezza come va tra voi? anche su questo c’è più difficoltà?

Andarsi incontro reciprocamente

Credo per l’uomo poi il senso di prestazione sia importante come lo è essere un uomo che appaga la propria donna e quanto lui si sente in grado di poterlo fare può essere un elemento che lo può bloccare oppure meno proprio nel vivere la sessualità.

Da una parte credo che sia importante che tu vada incontro a lui, dall’altra capisco anche la tua esigenza di dire “ok, io mi metto in gioco però sento che l’altro non lo fa e quindi come posso muovermi per riuscire a fare in modo che tutto sia un po’ più fluido, meno rigido, meno meccanico?” mi trovo un po’ in difficoltà nel darti un consiglio perchè da una parte mi verrebbe da dire cerca di comprenderlo dall’altra anche il cercare di fargli presente le tue esigenze che in questi anni in qualche modo hai messo un po’ da parte.

Allora vi salutiamo, per voi stiamo scrivendo il Manuale definitivo per l’intimità di coppia, vi aspetteremo come primi lettori e scrittori di questo nuovo manuale che stiamo creando. Nel frattempo dateci vostre notizie, un grande abbraccio da noi e da tutto quanto il team Briicks, ciao!

Lascia un commento