×
/ Briicks Risponde / A volte penso se mi può piacere un altra persona

A volte penso se mi può piacere un altra persona

Oggi, in tempo di decreti restrittivi del Consiglio dei Ministri legati all’emergenza COVID, rispondiamo a Caterina che ci scrive descrivendoci bene la sua situazione: Siamo distanti qualche chilometro, io abito a Roma e lui a Civitavecchia, è da più di un mese che non ci vediamo da vivo… A volte penso se mi può piacere un altra persona, magari un ex che ho più vicino… E soprattutto io ho fatto molte cose in questo tempo per farmi sentire vicino, l’ho riempito di pensieri dolci e da parte sua non ne ho ricevuto nessuno… La cosa non mi spaventa ma mi dispiace che non gli venga in mente, in una situazione così… Non capisco perché non gli viene in mente di scrivere neanche due cose profonde che pensa… Vorrei sapere se può passare in secondo piano da parte sua il fatto di pensare di fare qualcosa che mi faccia piacere adesso e soprattutto che quando finisca questo tempo, non abbia solo voglia di avere rapporti sessuali. Se vuoi avere una risposata anche tu scrivici qui.
Se non hai la possibilità di visionare il filmato ecco la trascrizione del contenuto.

Riassumiamo cosa ha condiviso Caterina

ciao qui marco di Briicks, per un nuovo episodio della rubrica Briicks risponde insieme a nostra psicologa
psicoterapeuta Agnese. Ciao a tutti e ciao amica che c’è scritto a Briicks risponde.
Eccoci, rispondiamo a Caterina ci ha contattato dicendoci che le suo fidanzato sono separati dalla quarantena e vive un qualcosa un po’ strano un po’ contraddittorio. Da una parte Caterina pensa che forse le piaccia un altro ragazzo che sta più vicino. Quindi da questo punto di vista è un po’ confusa e dall’altro lei cerca di accontentare il suo fidanzato non riceve molta risposta e non c’è molto monta relazione dal punto di vista emotivo del dialogo a un po’ il timore che la loro relazione sia esclusivamente legata alla sessualità e rapporto fisico.

Il distacco forzato porta verità

Ecco Caterina la risposta che vogliamo darti, prima di tutto è che questo periodo di quarantena distanza è sicuramente un periodo prezioso perché porta a galla la verità all’interno della relazione del proprio rapporto di coppia le coppie che sono lontane e sono messe alla prova perché non ci si riesce a vedere manca quella quotidianità della reazione basata sul abbracciarsi sulla fisicità e anche le coppie che sono costrette a rimanere in casa insieme non se la passano così bene è di nuovo questa unione forzata porta a galla tutte quelle che sono le difficoltà e le fatiche che la convivenza così stretta comporta quindi sfrutta a suo vantaggio quel sospetto per capire se effettivamente il tuo attuale fidanzato è una persona con cui tu puoi realmente investire fidarti e costruire un rapporto solido e importante appoggio.

Cosa vi ha spinto a mettervi insieme? Chiede Agnese

in aggiunta mi sembra giusto focalizzare il mio intervento su due cose. La prima e porti la domanda approfittando proprio di questa quarantena di questi sentimenti un po’ contrastanti tra il tuo ragazzo tra quello che provi per il tuo ragazzo è il sentimento di vicinanza che stai sentendo per un altro provare un po’ a fare chiarezza perché se ti senti di come dire di doverti cercare un altro e forse i tuoi sentimenti in questa relazione non sono forse quelli che pensavi che ti hanno spinto poi a crearla a metterla in piedi con il tuo fidanzato.

Marco parla della differenza tra uomini e donne

Il secondo aspetto credo che sia fondamentale capire che gli uomini e le donne sono molto differenti per quanto il mondo oggi vogliamo esserci una parità di genere in realtà siamo siamo molto diversi ti faccio un esempio in questo momento particolare di crisi o comunque in un momento di difficoltà una donna reagisce parlando chiacchierando cercando di tirare fuori buttando fuori tutto quello che vive: ansie le preoccupazioni e finisce che spesso parla troppo. L’uomo invece di fronte alla preoccupazione entra un po’ all’interno della sua caverna. Diventa un po’ schivo e tendenzialmente cerca di risolvere il problema da sé e uscire dalla caverna quando e se sarà riuscito a risolvere il problema ecco questa è solo una tendenza. Non è che tutti fanno così, però bisogna ricordarsi che c’è questa grossa differenza tra uomini e donne quindi potrebbe essere che le difficoltà che stanno vivendo il tuo fidanzato siano legate proprio un po’ a questo. Al fatto che lui si sia ritirato nella sua caverna e non abbia così tanta voglia impegno nel nello stare fuori perché il suo bisogno è quello di essere un po’ raccolto è ritirato la seconda cosa che in qualche modo

La differenza di linguaggi, aggiunge a Agnese

Già marco accennava e fare attenzione alle differenze. Marco parlava di differenze tra uomo e donna. Io quello di cui ti parlo invece è la differenza tra linguaggi diversi per cui se il tuo linguaggio è quello del dello scrivere del comunicare del condividere i tuoi sentimenti le tue emozioni il tuo sentimento di mancanza nei confronti del tuo fidanzato tramite dei messaggi per lui potrebbe essere che non sia lo stesso per cui fai attenzione a non mettere sullo stesso piano il modo in cui lui a di esprimere i suoi sentimenti con con i suoi sentimenti prova un po’ a pensare in quali altri modi lui ti abbia fatto sentire amata e se questi modi possono andare bene in questo momento di isolamento e di quarantena.
L’altra cosa che puoi fare è provare un po’ a chiedergli e di mandarli se i tuoi messaggi gli fanno piacere e se lui prova lo stesso per te prova un po’ a chiedergli nel momento in cui avete modo di parlarvi nello stesso momento (anche non faccia a faccia) anche se non fisicamente vicini.

La sessualità è una parte importante ma non è l’unica

Il terzo aspetto è quello della felicità che è un importante aspetto fondamentale all’interno della relazione e quindi è bene che lo si curi e ci dia spazio alla sessualità ma allo stesso tempo è anche importante capire che non è l’unico aspetto quindi se ora ti accorgi che la sessualità è un aspetto predominante della vostra relazione ma manca quel qualcosa di più che rende la vostra coppia completa è di nuovo qualcosa di prezioso. Effettivamente una reazione non può vivere di sola sessualità ci sono tre aspetti differenti che sono un po’ come la pianta di un albero.
Un albero non può avere solo le radici ha bisogno anche delle foglie e del tronco e per essere una pianta che sta bene ha bisogno del terreno da cui prendere i sali minerali, ha bisogno appunto del dell’acqua e ha bisogno della luce. Questi tre aspetti fanno sì che la pianta stia bene. Se ci concentriamo solo sulla sessualità è come avere un albero che prende solo terra ma poi sta al buio ed è senza acqua a un certo punto diventerà grigio secco e quindi si arriverà alla fine della di quella relazione per riuscire invece a tenerla viva e a far sì che sia una relazione che porta frutto così come un albero porta frutti buoni c’è bisogno di riuscire a tenere insieme un po’ tutti quanti altri aspetti che sono appunto anche la luce e l’acqua che possono essere all’interno della relazione di coppia: il dialogo il parlare il confrontarsi vivere quella che è una condivisione anche intellettuale dei bisogni dei desideri, dei pensieri e poi anche una parte più profonda di condivisione delle proprie aspirazioni propri progetti quello che è tutto ciò che riguarda di più la parte di spirito e di condivisione delle aspirazioni più profonde della persona. Ecco una coppia che sa coltivare tutti questi tre aspetti mettere insieme una coppia che diventa forte solida e possiamo dirlo indistruttibile.

La relazione che hai in mente tu conclude Agnese

Per il resto, riguardo alla sessualità condivido in pieno il discorso che faceva Marco quindi che sia un aspetto della relazione non il tutto per cui se per il tuo fidanzato e così riporta alla sua attenzione che non è la stessa cosa per te almeno o che non è la relazione che hai in mente tu.
Detto questo ti saluto speriamo di esserti stati utili!
Un saluto anche a tutte le altre persone che hanno ascoltato ciò Caterina ha condiviso. Un augurio di una buona relazione e cammino di crescita la vostra coppia.
_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *