Coppia felice? Una coppia dal sapore di vino!

5 Ottobre 2017
categorie: felicità di coppiadi Marco Mattio

Da sempre il vino è il simbolo della festa e dell’abbondanza, una bevanda in grado di scaldare e creare il clima della festa! Quell’atmosfera che deve esserci in ogni coppia felice! Non stiamo dicendo che una relazione non abbia mai i suoi momenti di difficoltà e di fatica, anzi talvolta la quotidianità è davvero molto impegnativa e mette alla prova il rapporto ma il segno di una coppia felice è proprio la sovrabbondanza della gioia, riconoscere che l’amore che si vive è qualcosa di straordinario, frutto anche di impegno e di dedizione.

Questo è quello che avviene nelle migliori cantine d’Italia che vinificano e che unendo pazienza e sapienza (due doti che ogni coppia felice ha imparato a coltivare) producono da anni i migliori vini del mondo, esportati nei più disparati scenari internazionali. Un esempio di questa eccellenza ci viene offerto dalle cantine Borgogno a Barolo, che dal 1761 producono i vini scelti per festeggiare le occasioni storiche più importanti, prima tra tutte l’Unità d’Italia nel 1861.

Passeggiando nel mezzo dei vigneti delle langhe, dopo avere assaporato i valori (e anche i vini ovviamente) che contraddistinguono la cantina Borgogno, mi viene da riconoscere alcune similitudini che accomunano il buon vino e una coppia felice!

Una coppia felice elogia la lentezza

coppia felice: elogio alla lentezza

Una coppia felice sa quanto sia importante il tempo e che la fretta (da non confondersi con la velocità) non sia una buona compagna di viaggio.
Essere una coppia lenta significa non giudicare i propri risultati dai primi possibili insuccessi, ma riconoscere che certe situazioni difficili spesso sono solo momentanee. Occorre dialogare e liberarsi dalla tentazione di nascondere le difficoltà sotto il tappeto e allo stesso tempo affrontare le cose con leggerezza riconoscendo che non c’è fretta e che con calma e buona volontà la relazione fiorirà.

Per fare il vino pregiato ci vogliono almeno 10 anni di invecchiamento, perché illudersi o pretendere che per costruire una relazione di coppia felice bastino pochi mesi e qualche passo insieme?

 

Le coppie felici elogiano le buone abitudini

coppia felice: elogio all'abitudine

Avete mai riflettuto su quanto le nostre abitudini impattino sulla nostra vita? Se sono abituato a fare ogni giorno sport avrò determinati risultati, se ogni giorno mangio panini nei fast-food ne avrò di differenti. Cambiare le proprie abitudini non è affatto banale, ma riflettiamo: se ho l’abitudine di guardare ogni giorno 3 ore di TV, che cosa accadrà se la sostituirò con una nuova abitudine di 3 ore di lettura? Dopo 2 anni avrò letto un centinaio di libri e avrò acquisito delle conoscenze enormi.
Così capita anche all’interno della coppia, abitudini tossiche possono rovinarla e portarla alla morte, al contrario abitudini virtuose possono avere un impatto enorme positivo. Volete alcuni esempi di buone abitudini che potreste iniziare ad adottare per diventare una vera coppia felice?

  • Festeggiare ogni mese il vostro mesiversario di fidanzamento o matrimonio andando a cena fuori o regalandovi un momento speciale;
  • ringraziandovi per ogni gesto di servizio che vi regalate;
  • dedicarvi ogni giorno 20 minuti esclusivi per abbracciarvi e ascoltare quello che l’altro ha da dire senza interromperlo;
  • organizzare un weekend al mese solo per voi;
  • fare un elenco dei vostri sogni nel cassetto e tenerlo aggiornato e parlare di come concretizzarli;
  • leggere un libro insieme;
  • fare un’ora alla settimana di volontariato insieme;
  • fermarvi una volta al mese per parlare dei vostri progetti e di come vi state aiutando a realizzarli;
  • regalandovi un momento di verità chiedendovi reciprocamente se vi sentite pienamente amati e che cosa potete fare per sentirvi più soddisfatti…

Mi fermo solo perchè poi Maria mi dice che i miei articoli sono troppo lunghi 😉

Una coppia felice elogia la parsimonia

coppia felice: elogio alla parsimonia

L’amore per definizione è abbondanza che è “uncountable”, non può essere misurato, se mai qualcuno ci riuscisse vorrebbe semplicemente dire che non sta misurando amore, ma qualcos’altro.

Per costruire una relazione di coppia davvero felice occorre imparare ad amare il proprio partner senza misura, ma allo stesso tempo occorre dosare i modi
È un concetto che qualcuno spesso fatica un po’ a capire ma che in realtà è molto semplice: se ti ricolmo di troppe attenzioni, se ti privo del tuo spazio, se ti sto incollato, se voglio passare ogni istante del nostro tempo insieme senza lasciarti respirare, non significa che realmente ti stia amando.

Occorre imparare a capire i bisogni dell’altro individuando quale sia la giusta misura,  crescendo la complicità, generando un desiderio profondo di incontrarsi e di stare insieme. Se c’è parsimonia (da non confondere con trascuratezza) non vedrete l’ora di tornare a casa da vostra moglie, da vostro marito o dal vostro partner. Saprete che quello è del tempo prezioso e non lo si vorrà sciupare. 

Una coppia felice è testarda nell’amore

coppia felice: elogio alla testardaggine

Osservo spesso alcune coppie di amici in cui entrambi sono di indole testardi. Mi chiedo sempre come facciano nei momenti di litigio. Osservando le cose da un altro punto di vista è probabile che siano anche testardi nell’amarsi, e non si troveranno quindi in difficoltà nei momenti duri per la coppia perché saranno determinati a trovare la giusta soluzione e non si accontenteranno di tirare i remi in barca e lasciare la loro relazione alla deriva.

L’amore è testardo, non si accontenta delle minuzie ma desidera che ci sia sempre il meglio e che le scelte siano per il bene più grande!

Concludo allora questi elogi confidandovi quale sia la mia cartolina preferita del nostro prodotto “Happiness52” (a breve online). È quella che dice: “Potrete stabilire il successo o fallimento del vostro matrimonio solo al vostro 50° anniversario”,  una coppia felice è un po’ come il buon vino non sarà mai al massimo della bontà, “invecchiando nel modo opportuno” domani sarà ancora meglio di oggi. Proprio come avviene per i vini più buoni e pregiati.