Donare il vestito da sposa: 5 motivi per farlo

9 Settembre 2017
categorie: crescita di coppiadi Marco Mattio

Donare il vestito da sposa che sì è indossato al proprio matrimonio è un gesto molto particolare che alcune donne non riescono nemmeno ad immaginare. Ci sono però delle motivazioni, anche molto profonde, per cui varrebbe almeno la pena di prendere in considerazione questa possibilità!

La scorsa estate mia moglie Chiara ed io abbiamo vissuto un’esperienza molto emozionante a Cascia presso il monastero di Santa Rita: dopo un pizzico di titubanza, un paio di email inviate a una suora di clausura, un bigliettino di auguri per i futuri sposi, una foto per l’archivio dell’atelier del convento, un viaggio sotto il sol leone, siamo giunti a Cascia (PG) a donare al convento il vestito da sposa di Chiara! È stato molto emozionante per entrambi, un momento prezioso e di svolta in cui era quasi come se ci stessimo dicendo: “Andiamo avanti, facciamo spazio al nuovo e al futuro nella nostra relazione di coppia”. Una rete di scale mobili ci ha portati in cima al convento, visibili le ferite provocate del terremoto, tanti i visitatori nella basilica, e non eravamo i soli: anche un’altra donna stava portando in dono il suo vestito e una ragazza con il volto pieno di gioia, era lì per trovare il suo! È stato bello e riflettendoci mi sembra di potere sintetizzare 5 motivi profondi per cui è utile e bello donare il vestito da sposa per metterlo a disposizione di altre ragazze che o non possono permetterselo o che preferiscono utilizzare il denaro che hanno a disposizione per altri scopi.

Il vestito da sposa è un simbolo

C’è un legame profondo tra la sposa e il suo vestito. Esso in qualche modo custodisce tutta la cura e l’attenzione che c’è stata nel prepararsi per il giorno delle nozze, l’emozione di quel giorno, un ricordo prezioso e importante dal quale è effettivamente difficile separarsi. Ma credo che il vestito divenga un vero e proprio simbolo per la sposa, la verità è che è un oggetto, con significato molto importante ma resti pur sempre un oggetto. Qual è quel significato che tu come sposa gli attribuisci? Forse la tua bellezza che in quel giorno speciale avevi particolarmente curato per donarti al tuo sposo! Eppure tuo marito chi ha sposato? La tua bellezza o quella del tuo vestito? Il tuo sposo ha detto sì a te, ed è un sì continuativo, è un sì che continua ogni giorno a prescindere dell’abito che indossi. E sicuramente quell’abito è un bellissimo ricordo ma certamente non ti mancano foto, filmati e altri oggetti più significativi (come per esempio le fedi nuzali) per aiutarti a fare memoria (anche quotidiana) delle emozioni vissute.

Le probabilità di indossarlo di nuovo sono assai basse

Qual è la probabilità di indossarlo nuovamente a breve? Sicuramente può essere una bella idea usarlo in una delle famose e sempre più diffuse cene in bianco, ma per una nuova cerimonia le probabilità di usarlo di nuovo rasentano lo zero. Un po’ perchè se ti sei sposata con ferme intenzioni allora non hai in programma di indossarlo nuovamente a breve. Anche se questa cosa dovesse capitare, per i più svariati motivi (nella vita può accadere sempre di tutto!), credo che nel cuore desidererai un abito nuovo, proprio per aiutarti a realizzare che quella nuova vita e famiglia che sta nascendo non fa parte del passato ma è in tutto e per tutto nuova!
Infine, magari per te non è così ma in generale il fisico con il tempo cambia e potresti essere dimagrita o ingrassata e non calzare più in abito fatto su misura per la te a ridosso delle nozze.

Donare il vestito da sposa è un’attenzione all’ambiente

Un qualsiasi designer che progetta gli oggetti in modo responsabile, oggi è chiamato a progettare le cose nel suo intero ciclo di vita, dalla produzione, all’uso, fino alla sua dismissione. L’abito da sposa è una di quei prodotti che ragionando in questi termini ha un altissimo impatto ambientale! Tanto sforzo di energia e materiale per 12 – 18 ore di vita effettiva. Rimettere in circolo e a disposizione di altre ragazze quell’abito è un modo straordinario per amare l’ambiente ed essere ecologici. Magari non aiuterà a fare crescere l’economia, ma l’ecologia sì… alla grande!

C’è bisogno di spazio

Il quarto motivo per donare il vestito da sposa ad una (o più, chi lo sa!) giovane è il più profondo e forse quello che nell’esperienza che Chiara ed io abbiamo vissuto ci ha toccati di più.
Un buon incentivo sicuramente è stata la necessità di fare spazio in casa ma la verità è che c’è per tutti un bisogno profondo di spazio nell’anima. Tenersi così aggrappati a dei ricordi è un po’ come essere proiettati al passato, mentre come coppia e come famiglia siamo chiamati al nuovo, al futuro, a migliorare con il nostro amore il domani. E se non ci si libera del passato, che siano risentimenti, rabbie ma anche attaccamenti e nostalgie non c’è spazio per le meraviglie che il Mondo sta “tramando” a nostro favore. A volte è come se la vita non vedesse l’ora di ricolmarci di cose stupende… ma trova lo spazio! Facciamoielo!

Resituire quanto hai ricevuto

Donare è il modo migliore per restituire quanto si ha ricevuto! La gioia e l’amore non sono mai scontati, non sono qualcosa che si può possedere, comprare, è un qualcosa che si riceve sempre gratuitamente in dono. Il modo migliore per rendere grazie di tutto ciò è proprio quello di ridonare a propria volta. Donare il vestito da sposa a una ragazza vuol dire permettere a quell’abito di generare nuova gioia e in fondo è quello lo scopo per cui è stato disegnato, confezionato e in cui esso trova senso: essere indossato da una sposa ad un matrimonio!

 


Ecco dove si trova Cascia

Come si fa a donare il vestito da sposa?

Mi sono soprattutto concentrato sull’abito da sposa, ma lo stesso vale per l’abito da sposo se questo non è utilizzabile in altre occasioni! Le sorelle raccolgono anche gli abiti da uomo!

Abbiamo visto le cose dal punto di vista di chi custodisce gelosamente il proprio abito nuziale in un armadio ma così come l’atelier delle sorelle riceve gli abiti usati, è alla ricerca anche di future spose che li indossino. Non ci sono moduli ISEE da comilare, anzi, tuttò ciò che riguardava l’ecologia e l’economia sono un’ottima motivazione che può portarvi a Cascia, così come la semplice idea di indossare un abito che abbia già vissuto una giornata straordinaria di amore e di gioia!

Chi volesse donare il proprio abito può inviarlo a:
Monastero Santa Rita da Cascia
Viale Santa Rita
06043 Cascia (PG)

Chi invece volesse richiedere un abito può farlo scrivendo a: [email protected]